Politica | News

Veneto: referendum per ottenere l’indipendenza

31 Luglio 2019 | Autore:
Veneto: referendum per ottenere l’indipendenza

Veneto verso l’autonomia: la proposta di referendum per l’indipendenza lanciata dal consigliere Guadagnini accelera l’iter.

Il consigliere regionale del Veneto Antonio Guadagnini, capogruppo del movimento civico “Siamo Veneto”, ha lanciato la sfida autonomista: la sua proposta è quella di indire subito un referendum per ottenere l’indipendenza del Veneto. La dichiarazione è stata diffusa oggi dall’agenzia stampa AdnKronos.

Guadagnini vuole portare la questione al più presto in Consiglio Regionale usandola come «arma di pressione per costringere il Governo a prendere sul serio la richiesta di autonomia che viene dal nostro territorio» e si dichiara convinto che appena partirà l’iter per l’approvazione di questa legge «il Governo sarà messo delle condizioni di non poter più tergiversare». Il proponente lamenta i «650 giorni di prese in giro da parte del Governo sulla questione autonomia» e si dichiara pronto a reagire a questa situazione indicendo il referendum per l’indipendenza del Veneto: «usiamo le armi che abbiamo a disposizione per farci rispettare».

L’iniziativa ha un ampio impatto politico e mostra il disagio di una larga parte del Veneto di fronte all’atteggiamento del Governo sulla questione della sua autonomia. Il raggiungimento di un’accordo è ancora lontano, le trattative sono in corso da mesi e non hanno prodotto neppure una bozza d’intesa. Lo stesso governatore Zaia (reduce da un incontro di pochi giorni fa con il presidente del Consiglio Conte) ha definito senza mezzi termini il Governo nazionale «inadempiente». La parola ora passa al Consiglio Regionale che dovrà discutere la proposta di legge calendarizzata ed assegnata alla prima commissione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube