Salute e benessere | Articoli

Allergia al sesamo: oltre 1 milione di casi

2 Agosto 2019
Allergia al sesamo: oltre 1 milione di casi

Ancora non è prevista alcuna indicazione nell’etichetta dei prodotti. Chi ha l’allergia al sesamo sviluppa almeno un’altra allergia.

L’allergia al sesamo colpisce oltre 1 milione di bambini e adulti solo negli Stati Uniti. Molto più di quanto precedentemente noto, riporta un nuovo studio pubblicato su Jama Network Open a firma di esperti della Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago e citato dalla agenzia di stampa Adnkronos. «Il nostro lavoro mostra che l’allergia al sesamo è prevalente negli Stati Uniti sia negli adulti che nei bambini e può causare gravi reazioni allergiche», afferma Ruchi Gupta, professore di Pediatria nell’ateneo americano. «È importante dare impulso all’etichettatura corretta degli alimenti confezionati, segnalando il sesamo, che è presente in molti cibi ma spesso è un ingrediente nascosto».

A differenza delle allergie al latte o all’uovo, che spesso si sviluppano all’inizio della vita e vengono superate dopo l’adolescenza, l’allergia al sesamo colpisce i bambini e gli adulti in misura simile.

Inoltre, quattro pazienti su cinque con allergia al sesamo hanno almeno un’altra allergia alimentare. Più della metà ha un’allergia alle arachidi, un terzo è allergico alle noci, un quarto alle uova e uno su cinque al latte di mucca.

Gli studiosi hanno organizzato un sondaggio via telefono e via web a oltre 50.000 famiglie statunitensi, chiedendo informazioni dettagliate su eventuali sospette allergie alimentari, inclusi specifici sintomi di reazione allergica. Hanno ottenuto risposte per un campione rappresentativo a livello nazionale di circa 80.000 bambini e adulti.

La ricerca servirà al processo normativo in corso da parte della Food & Drug Administration statunitense, che sta attualmente valutando se il sesamo debba essere aggiunto all’elenco degli allergeni alimentari chiave per i quali è richiesta l’etichettatura obbligatoria del prodotto. A differenza di altri Paesi e dell’Europa, infatti, l’attuale legge degli Stati Uniti non richiede che i prodotti contenenti sesamo siano etichettati in modo da indicarlo chiaramente.

Eppure, più di 1,5 milioni di bambini e adulti negli Stati Uniti riferiscono di avere un’allergia al sesamo in corso, e oltre 1,1 milioni segnalano una storia di reazione allergica da sesamo. Inoltre molte persone hanno sperimentato reazioni allergiche potenzialmente gravi e spesso non hanno ottenuto una diagnosi clinica del loro disturbo.

«La conferma clinica di sospette allergie alimentari è essenziale per ridurre il rischio di inutili privazioni e per garantire che i pazienti ricevano consulenza ed eventualmente la prescrizione di epinefrina per i casi di emergenza», ha dichiarato il primo autore Christopher Warren.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA