Diritto e Fisco | Articoli

Permesso di soggiorno smarrito: cosa fare?

28 Agosto 2019 | Autore:
Permesso di soggiorno smarrito: cosa fare?

Come chiedere un duplicato del permesso di soggiorno? Cosa fare nel caso di furto? Denuncia di smarrimento e adempimenti alle Poste Italiane.

Il permesso di soggiorno è quel documento che consente al cittadino extracomunitario di poter trattenersi nel territorio italiano per un determinato periodo di tempo; senza di esso, il rischio è quello dell’espulsione. Il permesso di soggiorno è quindi assolutamente necessario per poter trascorrere del tempo in Italia, non solo per lavorare, ma anche soltanto per turismo, ad esempio. Cosa fare se il permesso di soggiorno viene smarrito oppure rubato? Quali adempimenti occorre compiere? Quanto costa ottenere un nuovo permesso di soggiorno? Se ti trovi in questa situazione oppure, più semplicemente, l’argomento ti incuriosisce, prosegui nella lettura: vedremo insieme, in modo semplice e chiaro, cosa fare quando il permesso di soggiorno è andato smarrito.

Cos’è il permesso di soggiorno?

Come anticipato, il permesso di soggiorno è quel documento di natura amministrativa che consente ad un cittadino extracomunitario di poter restare in Italia per un determinato periodo di tempo.

Il permesso di soggiorno è rilasciato dalla questura territorialmente competente, cioè da quello della provincia in cui si trova lo straniero.

Come si ottiene il permesso di soggiorno?

Lo straniero extracomunitario che arriva in Italia deve richiedere il permesso di soggiorno presso l’ufficio immigrazione della questura che si trova nella provincia dove intende risiedere. La questura provvederà inizialmente al rilievo delle impronte digitali, rilasciando al richiedente una copia dell’istanza inoltrata, all’interno della quale v’è scritto la data in cui il permesso di soggiorno definitivo sarà pronto.

Nel frattempo, lo straniero extracomunitario potrà risiedere in Italia con la sola prova dell’avvenuto deposito della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno in questura.

Al modulo di richiesta del rilascio del permesso di soggiorno vanno allegati i seguenti documenti:

  • fotocopia del passaporto o di altro documento di viaggio equivalente, in corso di validità, con il relativo visto di ingresso se richiesto (da esibire in originale);
  • quattro foto in formato tessera;
  • marca da bollo di 16,00 euro;
  • attestazione di versamento del contributo;
  • certificazione attestante l’attuale dimora (ad esempio, il certificato di residenza o la dichiarazione di cessione/ospitalità).

Smarrimento permesso soggiorno: cosa fare?

Veniamo ora al punto cruciale del nostro articolo: come comportarsi in caso di smarrimento del permesso di soggiorno? Cosa occorre fare? Quali sono gli adempimenti da compiere? Di seguito ti indicherò tutti i passi da compiere per ottenere un duplicato del permesso di soggiorno.

La denuncia di smarrimento del permesso di soggiorno

Ebbene, innanzitutto, se ritieni di aver smarrito il permesso di soggiorno la prima cosa che devi fare è sporgere denuncia alle forze dell’ordine, ad esempio recandoti presso la Polizia o i Carabinieri. Stessa cosa devi fare se pensi che il tuo permesso di soggiorno sia stato rubato.

La richiesta del duplicato alle Poste

Dopo aver fatto denuncia di smarrimento, devi intraprendere il percorso che ti condurrà ad ottenere un duplicato del permesso di soggiorno. Munito di copia della denuncia di smarrimento, dovrai recarti presso un ufficio postale abilitato alla richiesta del duplicato del permesso di soggiorno.

In pratica, la richiesta di un nuovo permesso deve essere inoltrata alle Poste, compilando l’apposito modulo che ti verrà consegnato (cosiddetto modulo 209 o modello 1, che puoi trovare cliccando qui).

Il modulo va compilato interamente, specificando che l’intenzione è quella di chiedere un duplicato del permesso di soggiorno. Al modello va applicata una marca da bollo di 16 euro e allegata la fotocopia del passaporto o di altro valido documento di riconoscimento, oltre, ovviamente, alla copia della denuncia di smarrimento. Oltre alla marca da 16 euro, dovrai anche pagare 30 euro a titolo di spedizione della domanda (si tratta di un’assicurata postale).

La richiesta alle Poste deve essere presentata  in busta aperta, poiché devi essere identificato tramite il passaporto o il documento equipollente che hai allegato.

Quando si ottiene il duplicato del permesso di soggiorno?

Una volta completata la procedura, l’operatore che si trova all’ufficio postale ti consegnerà la  ricevuta della raccomandata che dovrai conservare; sulla ricevuta sono stampati due codici identificativi personali (user e password) tramite i quali potrai  conoscere lo stato della pratica collegandoti al sito dedicato all’immigrazione.

Le Poste ti indicheranno, inoltre, il giorno che dovrai recarti in questura: qui, come quando chiedesti per la prima volta il permesso di soggiorno, dovrai consegnare quattro fototessere ed essere sottoposto al rilievo delle impronte digitali.

Successivamente, ti verrà comunicata la data per ritirare il permesso di soggiorno. Fino a quando non sarai in possesso del nuovo permesso ad eventuali controlli delle forze dell’ordine dovrai esibire la denuncia di smarrimento (o furto) insieme al passaporto.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube