Diritto e Fisco | Articoli

Praticantato: è compatibile con la disoccupazione?

6 Agosto 2019 | Autore:
Praticantato: è compatibile con la disoccupazione?

Chi svolge il tirocinio professionale ha diritto alla Naspi, allo stato di disoccupazione ed al Reddito di cittadinanza?

Sei laureato e vorresti iniziare un tirocinio presso uno studio professionale, ma ti trovi in una situazione economica difficile? Temi che il praticantato ti precluda la possibilità di ottenere lo stato di disoccupazione e, conseguentemente, anche l’indennità di disoccupazione Naspi alla quale hai diritto, oppure il reddito di cittadinanza?

In parole semplici, ti stai domandando se il praticantato è compatibile con la disoccupazione?

A questo proposito, devi sapere che il praticantato, ossia il tirocinio professionale, non è un rapporto di lavoro, ma è un’attività di formazione. La natura di questo rapporto non cambia anche nel caso in cui il tirocinante percepisca un’indennità o un rimborso da parte dello studio.

Se, però, il tirocinante ha la partita Iva aperta e percepisce dei compensi di lavoro autonomo, oppure se percepisce dei compensi di lavoro autonomo occasionale, questi compensi sono compatibili sino a un certo limite con lo stato di disoccupazione. Lo stesso discorso vale nel caso in cui il praticante abbia un rapporto di lavoro subordinato o di collaborazione, oltre al praticantato: i limiti di reddito sono, però, differenti rispetto ai limiti validi per le attività di lavoro autonomo. Ma procediamo con ordine.

Come funziona il tirocinio professionale?

Il tirocinio professionale consiste in un periodo di formazione teorica e pratica che il tirocinante svolge presso lo studio di un professionista ospitante: la compiuta pratica è necessaria per accedere all’esame di abilitazione alla professione.

Non esistono delle regole uguali per tutti, in quanto il tirocinio è disciplinato dalla normativa di settore relativa ai diversi ordini professionali, che può prevedere, o meno, dei rimborsi per il praticante.

Praticantato e stato di disoccupazione sono compatibili?

L’Anpal (l’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro) ha recentemente chiarito, con un’importante circolare [1], che il praticantato o tirocinio, non essendo un rapporto di lavoro subordinato, è pienamente compatibile con lo stato di disoccupazione e con l’eventuale diritto all’indennità di disoccupazione Naspi. Questo, anche nell’ipotesi in cui il praticante abbia diritto a percepire un rimborso un’indennità da parte dello studio professionale.

In particolare, in base ai chiarimenti dell’agenzia, posto che il tirocinio non è un rapporto di lavoro, pur prevedendo un’indennità di partecipazione, una persona che sta svolgendo un’esperienza di tirocinio (in assenza di rapporti di lavoro) può rilasciare la Did online (dichiarazione d’immediata disponibilità al lavoro) ed essere considerata in stato di disoccupazione.

Parimenti, una persona in stato di disoccupazione, che cominci un’esperienza di tirocinio, mantiene lo stato di disoccupazione.

Il praticante con la partita Iva aperta può ottenere lo stato di disoccupazione?

L’Anpal, nella citata circolare [1], ha anche chiarito che lo stato di disoccupazione è compatibile con i redditi di lavoro autonomo. Il praticante può quindi tenere aperta la partita Iva, o percepire dei compensi di lavoro autonomo occasionale, senza temere di perdere lo stato di disoccupazione.

Attenzione, però: lo stato di disoccupazione è compatibile con i redditi di lavoro autonomo, occasionali o meno, sino al limite massimo pari a 4800 euro annui. Se il reddito di lavoro autonomo supera questo tetto, si perde lo stato di disoccupazione. Se il praticante ha diritto alla Naspi, poi, l’indennità e ridotta in misura pari all’80% del reddito di lavoro autonomo percepito su base annua.

Il calcolo del reddito deve essere basato sul principio di cassa, cioè sui compensi materialmente incassati nell’anno. Non solo: dal reddito lordo vanno detratti i contributi versati alle casse di previdenza.

Il praticante che lavora come dipendente o collaboratore può ottenere lo stato di disoccupazione?

Sempre nella stessa circolare, l’Anpal ha chiarito anche che lo stato di disoccupazione è compatibile con il lavoro subordinato e parasubordinato (collaborazione). In questo caso, però, il limite di reddito annuo che è possibile percepire è più elevato, pari a 8.145 euro.

Se si supera il limite di reddito, si perde lo stato di disoccupazione e l’eventuale Naspi. L’indennità di disoccupazione viene comunque ridotta in misura pari all’80% rispetto al reddito di lavoro subordinato o di collaborazione percepito.

Il praticante ha diritto al Reddito di cittadinanza?

Il praticante che mantiene lo stato di disoccupazione ha automaticamente diritto al Reddito di cittadinanza? Il diritto al sussidio non dipende dallo stato di disoccupazione, ma dal reddito del nucleo familiare, che complessivamente non può superare i 6mila euro (da moltiplicare in base alla scala di equivalenza, che si basa sulla composizione della famiglia).

Il nucleo familiare è composto da Rodolfo, praticante, privo di compensi, dal padre Fulgenzio, con un reddito ai fini Isee ed Rdc pari a 4mila euro annui, e dalla madre Romilda, con un reddito ai fini Isee ed Rdc pari a 4mila euro. La casa è di proprietà, il mutuo è già estinto. La famiglia del tirocinante ha diritto al Reddito di cittadinanza? La risposta è positiva: il limite di reddito familiare è pari a 10.800 euro (6mila euro x scala di equivalenza 1,8), ed il reddito familiare rilevante è pari a 8mila euro. L’Rdc integrerà il reddito familiare in misura pari a 2800 euro annui, ossia 233 euro al mese.


note

[1] Anpal, Circ. 1/2019.

Autore immagine: 123rf.com.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Posto che non vi e incompatibilita tra praticantato e tirocinio extracurriculare con la disoccupazione, vediamo brevemente come fare per ottenere la Dichiarazione di immediata disponibilita al lavoro, abbreviata Did . La richiesta puo essere resa o tramite portale online dell’Anpal, dopo essersi registrati con i proprio dati, oppure per il tramite di un centro per l’impiego o un patronato.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube