Business | Articoli

Anas: in arrivo 100mila posti di lavoro

26 Febbraio 2018
Anas: in arrivo 100mila posti di lavoro

Boom di assunzioni in Anas: 100mila assunzioni nei cantieri tra il 2018 e il 2020. Ecco i dettagli

È tempo di assunzioni in Anas (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade); si prevedono, infatti, oltre 100mila assunzioni nei cantieri. A dichiararlo è stato l’Amministratore Delegato della società, Gianni Vittorio Armani, nel corso di una intervista rilasciata in occasione della partecipazione al convegno #Connectivity, evento organizzato dai sindacati Fillea e Filt, dedicato ai programmi infrastrutturali per i trasporti nel nostro Paese. L’Anas, dunque, ha in programma nuovi investimenti nell’ambito del piano triennale 2018 – 2020 che creeranno tantissime opportunità di impiego e oltre 100mila posti di lavoro. Vediamo allora tutte le informazioni e cosa c’è da sapere sui 100mila posti di lavoro Anas in arrivo.

Anas: l’azienda

L’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, conosciuta anche con l’acronimo Anas, è una società per azioni italiana integrata, da gennaio 2018, nel Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Nata nel 1946, come azienda pubblica, e divenuta una società per azioni (Spa) nel 2002, con unico socio il Ministero dell’Economia e delle Finanze, gestisce la rete stradale ed autostradale di interesse nazionale. Da quasi un secolo l’Anas costruisce le strade che connettono ogni località del nostro Paese. Oggi l’Anas, che ha sede principale a Roma, è guidata dal Presidente Ennio Cascetta e dall’Amministratore Delegato Gianni Vittorio Armani e conta oltre 6mila risorse, di cui gran parte cantonieri, ingegneri e architetti.  L’Anas è un’azienda  aperta anche  sul fronte internazionale, vanta un patrimonio di oltre 26mila km di strade e autostrade e un piano di investimenti da 3 miliardi l’anno e progetti sull’intero territorio.

Anas: nuovi investimenti e nuovi posti di lavoro

In base a quanto previsto dal piano triennale 2018-2020, nei prossimi 3 anni l’Anas investirà in Italia ben 30 miliardi di euro, focalizzati soprattutto sulla manutenzione delle infrastrutture e concentrati al Sud. L’iniziativa creerà occupazione e numerosissimi posti di lavoro; tant’è che si prevedono tantissime assunzioni. Di queste quasi 100mila riguarderanno, in particolare, i cantieri per la realizzazione dei lavori infrastrutturali in programma. A queste opportunità di impiego, poi, si aggiungeranno quelle generate dall’indotto, con una ricaduta occupazionale numericamente impressionante.

Più nel dettaglio, buona parte delle assunzioni Anas riguarderà profili tecnici, operai e addetti. Non mancheranno, tuttavia, le opportunità di lavoro anche per altri profili.

Anas: come candidarsi per le nuove opportunità di lavoro

Gli interessati alle assunzioni ed alle offerte di lavoro possono visitare la pagina dedicata alle carriere del Gruppo. Generalmente, infatti, la raccolta delle candidature per le assunzioni Anas viene effettuata, attraverso la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) della società. Gli interessati alle opportunità di lavoro Azienda Nazionale Autonoma delle Strade possono visitarla per prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online, inviando il cv tramite l’apposito form.

Vi terremo comunque aggiornati su tutti gli sviluppi.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube