Farmaci antitumorali rimborsabili

8 Agosto 2019 | Autore:
Farmaci antitumorali rimborsabili

Una nuova terapia genica approvata dall’Aifa apre speranze per guarire dalle leucemie. Si basa sull’immunoterapia e senza Ssn sarebbe costosissima.

Si amplia il novero dei farmaci antitumorali rimborsabili con il riconoscimento ufficiale di una sofisticata e costosa terapia genica ora riconosciuta ufficialmente valida. L’Agenzia Italiana del farmaco (Aifa) ha autorizzato la rimborsabilità del nuovo farmaco antitumorale chiamato Cart-T (Chimeric antigen receptor) utilizzato contro i tumori del sangue.

Questa cura contro le leucemie è di ultimissima generazione ed utilizza le cellule immunitarie del paziente stesso, modificandole in maniera da renderle adatte a contrastare il tumore. Funziona in questo modo: i linfociti T del paziente vengono prelevati e sottoposti a manipolazione genetica con il recettore Car; vengono così “fortificati” e reintrodotti nel corpo del paziente; a questo punto entrano nel circolo sanguigno e sono in grado di riconoscere le cellule tumorali e di eliminarle. La sperimentazione compiuta è stata positiva proprio sui pazienti affetti da tumori resistenti ad altre terapie, compresi molti bambini.

La nuova terapia sarà accessibile già da settembre: l’Agenzia Italiana del Farmaco ha già diramato un comunicato sul proprio sito ufficiale rendendo noto che potrà essere prescritta ai pazienti adulti affetti da linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl)  che non sono guariti con i  trattamenti standard, ed ai pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (Lla) a cellule B. La somministrazione dovrà avvenire esclusivamente presso i centri specialistici selezionati dalle Regioni e non in qualsiasi ospedale o clinica.

Il prodotto autorizzato si chiama «Kymriah» ed è prodotto dalla casa farmaceutica Novartis. Senza rimborso sarebbe costosissimo (ogni trattamento ha un prezzo di 300 mila euro). Per cautela, l’Aifa ha disposto che il rimborso avverrà col sistema del pagamento al risultato (payment at results), in modo da essere agganciato all’efficacia reale della terapia sui pazienti. Presto arriveranno prodotti analoghi di altre società produttrici che dovranno a loro volta ricevere l’approvazione dell’Aifa per essere rimborsabili.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube