Politica | Articoli

Salvini non può sciogliere le camere

10 Agosto 2019
Salvini non può sciogliere le camere

Possibile un governo di scopo o tecnico? Solo Mattarella potrà decidere se c’è maggioranza in Parlamento.

«Il Presidente della Repubblica è il solo che può sciogliere le Camere e convocare le elezioni anticipate, nessun altro. Durante le crisi di governo la Costituzione attribuisce infatti poteri estremamente chiari al Presidente della Repubblica.

Questa è la nostra Repubblica, la nostra Costituzione, il nostro vivere democratico!». Lo scrive su Facebook il presidente della Camera, Roberto Fico riferendosi evidentemente al diktat di Salvini che ha imposto, negli scorsi giorni, lo scioglimento dei due rami del Parlamento chiedendo per sé «pieni poteri».

«I Presidenti di Camera e Senato convocano le Camere. Nessun altro. La programmazione dei lavori dell’aula si stabilisce all’interno di una riunione chiamata conferenza dei capigruppo e in nessun altro luogo», prosegue sempre Fico.

Salvini risponde dai microfoni del TG3 «L’importante è che le elezioni ci siano, poi se le gestisce qualcun altro sono anche più contento, che ho più tempo». Il ministro dell’Interno in questo momento si trova a Isola Capo Rizzuto.

«Un governo tecnico che faccia una manovra anche con un esercizio provvisorio non sarà il danno peggiore ma è importante che si dia una prospettiva non di breve periodo e non più appesa a chi vince tra due soggetti, come è successo. E soprattutto che si faccia una manovra coraggiosa». È quanto dichiara all’Adnkronos Cesare Fumagalli, segretario generale di Confartigianato, commentando la situazione che si è determinata con l’apertura della crisi di governo.

Una legge di Bilancio «che venga fatta nella maniera più efficace possibile e, visto che le risorse sono scarse, riteniamo sia decisivo allocarle in spesa per investimenti» sostiene Fumagalli ricordando di aver indicato tale necessità ai tre incontri a Palazzo Chigi con il Premier Giuseppe Conte e ai due incontri convocati dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Incontri dove le associazioni hanno toccato con mano “due visioni completamente diverse sulla prossima legge di Bilancio, non conciliabili”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube