Politica | Articoli

La parole del parroco di Sora sui migranti: le reazioni

17 Agosto 2019
La parole del parroco di Sora sui migranti: le reazioni

Nave migranti Open Arms: dopo le parole dell’omelia, i social si dividono. Intanto, gli spagnoli di El Pais definiscono la strategia di Salvini.

È polemica per le dichiarazioni del parroco di Sora il quale avrebbe detto che i veri poveri non sono quelli che provengono dai gommoni, a detta del sacerdote pieni di collanine e oggetti costosi. ‘Parole sante’ per qualcuno, ‘Non è degno di servire Dio’ per qualcun altro. L’omelia di don Donato Piacentini, che durante le festività di S. Rocco a Sora ha pronunciato parole dure contro i migranti, ha diviso l’Italia. La linea di confine è tra chi approva il pensiero del parroco e il suo slancio verso ‘i poveri vicini a noi’, e chi lo accusa di aver dimenticato i valori della sua fede e invita a disertare le sue funzioni.

‘Finalmente qualcuno dice il vero” secondo Riccardo per come riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, ‘Chi usa il cervello ora viene definito scioccante – rincara Beniamino su Facebook, e aggiunge – lunga vita a questi uomini di Chiesa!”. Tanatos si rivolge ai Dem: ‘Vi brucia l’omelia del parroco di #Sora? Già vi vedo schiumare. Che c’è, a voi democratici infastidisce che qualcuno la pensi diversamente?’.

Su Twitter, Fulvio fa una citazione: “Ero straniero e mi avete accolto, ero nudo e mi avete vestito’ (CIT. Vangelo)….prete hai sbagliato Dio…. cambia mestiere e segui il tuo dio Salvini’. Subito gli risponde Gioacchino: ‘Ero straniero con iPhone d’oro… E mi avete accolto…. Ero straniero… Povero senza cibo… Nella mia terra corrotta da governi tribali e paramilitari.. MA PER ACCOGLIERE GLI ALTRI MI AVETE FATTO MORIRE!!!’.

Sui social, don Donato è stato rinominato ‘parroco salviniano’ e qualcuno ha taggato sotto il video dell’omelia l’account ufficiale di Papa Francesco chiedendone la scomunica. Anche Enrico Mentana lo attacca, citando il titolo di Primo Levi: ‘Se questo è un uomo, di Chiesa‘. ‘Un parroco così lo lascerei in un barcone alla deriva sull’Atlantico però’ scrive Luca. Contro la frase di Piacentini: ‘Hanno telefonini e collanine, non scappano dalle persecuzioni’ si schiera Marco, che commenta: ‘Disse il parroco durante le celebrazioni del patrono di emarginati, ammalati, viandanti e pellegrini. Schifo’. ‘Preghiamo per don Donato – lo difende Giada –  bersaglio di buonisti e dem, solo per aver difeso i nostri poveri’.

Gli spagnoli intanto sono molto critici nei confronti della strategia del Governo italiano.

«La vendetta di un politico di impronta fascista, consapevole di aver ingaggiato un braccio di ferro elettorale, condotta in modo miserevole contro persone esauste in attesa di arrivare a terra». E’ durissimo l’editoriale di El Pais contro Matteo Salvini, sotto accusa per il suo no allo sbarco dei migranti che da 16 giorni si trovano a bordo della Open Arms.

Dietro “l’odissea che continua” non c’è solo una ragione geografica, la vicinanza della nave della ong spagnola a Lampedusa e a Malta, “altro Paese che non rispetta la legge del mare”, ma c’è anche «una ragione politica – sottolinea il quotidiano – Accettare che i naufraghi si dirigano verso altri porti europei può essere interpretato come una resa alle richieste di Salvini, che può così accrescere il suo capitale a scapito dell’Unione Europea e dei suoi alleati di governo, pubblicamente in disaccordo con lui».

«La situazione grottesca in cui si trova la politica italiana ha portato al punto estremo per cui il premier si è limitato a dissentire da Salvini attraverso una lettera aperta, invece di imporre il suo criterio e ordinare che Open Arms si diriga verso terra – chiosa “El Pais” – Questo atteggiamento claudicante del governo italiano sta trasmettendo all’Ue un dilemma, con le ragioni politiche che entrano in contraddizione con le responsabilità morali: la sconfitta di Salvini e la sua gesticolazione populista sono solo possibili a costo di prolungare l’agonia dei naufraghi. E questo dilemma è precisamente quello che l’Europa non può accettare: far sbarcare e assistere queste persone è la priorità. E Salvini non avrà ottenuto nulla, se non dimostrare la sua crudeltà e la sua ferocia».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Tranquillo parroco, non agitarti, tra un po’ arriva Nibiru a sistemare tutte ‘e cose definitivamente

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube