Business | Articoli

Come capire se una banca è solida e non rischia il fallimento

18 Agosto 2019
Come capire se una banca è solida e non rischia il fallimento

Per evitare di aprire un conto in un istituto di credito che rischia il fallimento bisogna vedere l’andamento del titolo. 

Per capire se una banca è solida e non rischia il fallimento, bisogna guardare la quotazione borsistica del titolo. Difatti, la Borsa è meglio del Tier 1: lo afferma uno studio del Fondo Monetario Internazionale, citato da Adnkronos. Dati alla mano, l’andamento del titolo è di gran lunga più efficace dei coefficienti patrimoniali (come il Tier 1) nell’evidenziare il reale stato di salute di un istituto.

E l’analisi, condotta su un campione di 329 istituti internazionali (di cui 31 falliti dallo scoppio della crisi), rivela come alcune banche europee ed asiatiche siano ancora ‘vulnerabili’ a eventuali choc sui mercati.

La ricerca dell’economista Will Kerry – che ha preso in esame quotazioni e bilanci in un lungo periodo di tempo – punta a scoprire quali indicatori permettano di identificare in anticipo i punti deboli in un sistema bancario dove i parametri ‘ufficiali’ non sempre raccontano tutta la verità. E, proprio a proposito del coefficiente di capitale Tier 1, lo studio ricorda come RBS, poco prima di dover ricorrere a un costosissimo salvataggio pubblico, vantasse il secondo miglior coefficiente di capitale fra i colossi bancari britannici, mentre la spagnola Bankia – appena 4 mesi prima del suo fallimento – presentava un non disprezzabile Tier 1 del 9,9%. Indicatori  fuorvianti, laddove l’andamento in Borsa e il rapporto fra capitalizzazione e asset già lasciava intravedere problemi in arrivo.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube