Lifestyle | News

Come prendere vestiti e accessori a noleggio

19 Agosto 2019 | Autore:
Come prendere vestiti e accessori a noleggio

Moltiplicare i capi di abbigliamento a disposizione spendendo poco: oggi è diventato possibile con l’armadio virtuale del noleggio online.

Hai fatto una passeggiata per le vie del centro e ti è venuto il desiderio di acquistare tutte le cose belle che hai visto; ovviamente non puoi, il tuo portafoglio non lo consente. Così ti limiti allo scopo immediato e compri solo quello che ti serve in quel momento, magari un capo firmato per un matrimonio o un altro evento. Lo indosserai con piacere in quell’occasione, ma poi ti rimarrà nell’armadio per anni. Avrai speso molti soldi per sfruttare poco quell’abito (che corre anche il rischio di passare di moda) e intanto per comprarlo avrai dovuto rinunciare a molte altre cose.

Sono gli inconvenienti che succedono a tutti, ma adesso è arrivato un modo intelligente per risolverli: si chiama fashion renting, e significa molto semplicemente prendere a noleggio vestiti e accessori anziché acquistarli. Va da sé che con questa formula il costo da sostenere è infinitamente minore rispetto a quello dell’acquisto (il risparmio può arrivare al 98% del valore); ma il fatto più interessante è che in questo modo i capi di alta moda diventano molto più accessibili e finalmente arrivano alla portata delle tue tasche.

Sono stati gli americani, con la loro praticità, ad inventare questo meccanismo e ad estenderlo al settore dell’abbigliamento; il fenomeno è subito esploso ed è arrivato anche in Italia. Come? Ovviamente online: ci sono già molti siti che consentono di affittare abiti ed ogni genere di accessori. Così diventa molto semplice moltiplicare le possibilità, scegliere tra una vasta gamma di articoli disponibili (impiegando anche poco tempo) e finalmente disporre dei capi di abbigliamento ideali da indossare per ogni occasione.

Vediamo subito come prendere vestiti ed accessori a noleggio su internet; ti anticipo che basteranno pochi clic ed alcune regole fondamentali ed il gioco varrà la candela. Le cose fondamentali da fare sono quattro: registrarsi al sito, decidere la data del noleggio, fare la prenotazione e restituire il capo dopo averlo utilizzato. Ti dico subito che finora la maggior parte dei servizi sono dedicati al pubblico femminile, ma ci sono già molte offerte anche per l’abbigliamento maschile.

La durata minima del noleggio è in pratica di almeno 3 o 4 giorni, perché parte dal giorno prima della data in cui l’oggetto ti servirà per l’utilizzo (devono prepararlo e spedirlo, a meno che non vada tu a prelevarlo in un punto ritiro vicino) ed arriva a comprendere il giorno successivo, in cui andrà restituito; ovviamente si può scegliere di noleggiare per periodi più lunghi.

Durante il periodo in cui si avrà il capo di abbigliamento a disposizione bisognerà tenerlo e indossarlo con cura, altrimenti è prevista una penale per i danni provocati (quelli minimi, invece, come le macchie, sono coperti da un’assicurazione che ha un piccolo costo da anticipare in partenza). I siti che ora indicheremo propongono anche dei servizi di piccola sartoria, come l’orlo temporaneo (utile specialmente negli abiti lunghi e che possono essere adattati alle misure del cliente con piccoli aggiustamenti) ed offrono parecchi consigli di stile, per aiutarti a scegliere gli abiti e gli accessori più appropriati da indossare per ogni occasione.

La prima società italiana ad arrivare su questo interessante mercato è stata la startup DressYouCan: dal sito omonimo dressyoucan.com una volta registrati si può scegliere un’ampia gamma di capi firmati ed anche di stilisti emergenti. Il catalogo virtuale comprende un motore di ricerca per selezionare i prodotti in base alla taglia, all’occasione di uso, alla stagione, alla fascia di prezzo e altri parametri. C’è anche la possibilità di provare i capi in anticipo per decidere se noleggiarli (questo servizio ha un costo a parte di 20 euro).

Altre piattaforme di questo genere, ed anch’esse molto complete nell’offerta di prodotti, sono Drexcode  (il sito è: drexcode.com), che consente di noleggiare anche gioielli, e Front Row Tribe (frontrowtribe.com) che recentemente ha iniziato a proporre anche accessori maschili.

Mentre questi siti sono plurimarche e quindi propongono cataloghi e collezioni di molti stilisti, ci sono anche dei negozi specifici, che hanno messo in rete l’offerta a noleggio dei prodotti del proprio marchio, come Twinset che ha recentemente creato l’apposita collezione  Pleasedontbuy destinata esclusivamente al noleggio.

Infine ci sono i siti specializzati in determinate aree, per fornire accessori come le borse: il sito Rent Fashion Bag (rentfashionbag.it) consente di noleggiarle fino a due mesi, mentre ShareMyBag (isharemybag.com) offre la possibilità non solo di prenderle a noleggio, ma anche di mettere a noleggio quelle che noi stessi abbiamo.

In effetti sembra proprio questa l’ultima frontiera del fashion renting: non limitarsi solo a prendere in affitto, ma anche aprire gli armadi per proporre in noleggio al pubblico i nostri stessi capi, inserendo degli annunci (corredati di foto e con un’adeguata descrittiva) che verranno visualizzati in queste community sempre più frequentate; se le inserzioni avranno successo, si potrà così guadagnare anche dai propri abiti e accessori, semplicemente affittandoli.

note


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA