Diritto e Fisco | Articoli

Come chiedere ad Agenzia Entrate il reddito dei figli maggiorenni

7 Settembre 2019
Come chiedere ad Agenzia Entrate il reddito dei figli maggiorenni

Quale procedura bisogna seguire per ottenere dall’Agenzia delle Entrate il reddito annuale (ultimi cinque anni) dei figli ormai maggiorenni verso i quali si ha l’obbligo di versare l’assegno di mantenimento, come da sentenza di divorzio? Uno dei figli ha lavorato in Svizzera, l’altro a Roma. Entrambi non convivono con l’altro coniuge.

La regola generale è che nessuno, in assenza di una valida motivazione o di un ordine del giudice, può ottenere accesso alle informazioni sull’altrui reddito. La giurisprudenza ritiene però che, in presenza di determinati interessi, è possibile comprimere la privacy dei contribuenti e comunicare a terzi la loro dichiarazione dei redditi. Tra questi casi rientra quello del soggetto (Tar Campania, sent. n. 5763/18) che non intenda versare il mantenimento al coniuge che, sebbene formalmente privo di mezzi di sostentamento autonomi, in realtà sia economicamente autosufficiente.

Secondo altra giurisprudenza (Tar Sardegna, sent. n. 942/18), anche tra fratelli è possibile chiedere la dichiarazione dei redditi se uno dei due è interessato ad ottenere gli alimenti dall’altro. In pratica, secondo queste sentenze, ci si può procurare, prima di avviare una causa, la dichiarazione dei redditi o il Cud di altre persone, in quanto è legittimo l’accesso agli atti fiscali di un contribuente se ciò serve per far valere i propri diritti patrimoniali o personali in tribunale. Questo perché il proprio diritto alla difesa prevale su quello alla riservatezza altrui.

Dunque, l’Agenzia delle Entrate o l’Inps devono dare copia rispettivamente della dichiarazione dei redditi o del C.U. della persona sospettata di godere di un tenore di vita più elevato.

Per estensione, quanto detto vale anche per il genitore che ritiene di non dover più mantenere i figli perché maggiorenni e autosufficienti. Si potrà pertanto avanzare richiesta scritta all’Agenzia delle Entrate affinché vengano mostrati i redditi di altre persone, specificando la motivazione, e cioè la volontà di ottenere (ad esempio) la revoca del mantenimento. Nell’istanza si potrà specificare anche la sentenza di divorzio che impone il mantenimento; l’istanza può essere presentata di persona oppure tramite un avvocato.

Nel caso di risposta negativa (ed infatti, c’è anche giurisprudenza che nega la possibilità che un privato possa ottenere la dichiarazione dei redditi di un’altra persona; Tar Lombardia, sent. n. 2024/18), si può chiedere al giudice, adito per chiedere la revoca del mantenimento, di disporre la trasmissione dei redditi dei convenuti da parte dell’Agenzia delle Entrate: il giudice, infatti, ha il potere di ordinare all’Agenzia delle Entrate l’esibizione delle dichiarazioni dei redditi.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Mariano Acquaviva


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA