L’esperto | Articoli

Recesso socio cooperativa: ultime sentenze

22 Agosto 2019
Recesso socio cooperativa: ultime sentenze

Le ultime sentenze su: recesso del socio da cooperativa edilizia; restituzione delle somme versate; socio lavoratore di cooperativa; esclusione e licenziamento per giusta causa; omessa impugnazione della delibera di esclusione; impugnazione del licenziamento; tutela risarcitoria; diritto alla retribuzione fino alla data del recesso; diritto al Tfr; cooperativa sociale; cooperativa di trasporto.

Recesso del socio da cooperativa edilizia

La cessazione del rapporto sociale, in conseguenza del recesso esercitato dal socio di una società cooperativa, comporta anche la cessazione del rapporto mutualistico, il quale tuttavia può cessare solo qualora la cooperativa abbia realizzato lo scopo mutualistico in favore di tutti i soci, in applicazione del principi di parità di trattamento.

Nelle cooperative edilizie aventi ad oggetto la costruzione di alloggi e l’assegnazione degli stessi in godimento e in proprietà ai soci, in caso di recesso avvenuto prima dell’assegnazione dell’alloggio prenotato, il socio ha diritto alla restituzione dell’intera somma anticipata in conto di costruzione, in virtù della posizione di creditore verso la cooperativa che il socio ha acquisito.

Tribunale Roma Sez. spec. Impresa, 28/02/2018, n.4326

Socio lavoratore di cooperativa escluso e licenziato

In tema di tutela del socio lavoratore di cooperativa, in caso di impugnazione, da parte del socio, del recesso della cooperativa, la tutela risarcitoria non è inibita dall’omessa impugnazione della contestuale delibera di esclusione fondata sulle medesime ragioni, afferenti al rapporto di lavoro, mentre resta esclusa la tutela restitutoria.

Cassazione civile sez. un., 20/11/2017, n.27436

Esclusione del socio dipendente di società cooperativa

Nel caso di socio dipendente di una società cooperativa, quando l’esclusione del socio si fonda esclusivamente sull’intervenuto licenziamento per ragioni disciplinari, trova applicazione l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, essendo inoltre ultronea e superflua l’impugnazione della delibera di esclusione del socio, posto che è un atto che trova fondamento nell’atto di recesso ed è assoggettato alle sorti del licenziamento stesso.

Tribunale Bologna sez. lav., 17/07/2017, n.756

Cooperative: il socio ha diritto di recesso?

In tema di cooperative, il socio non può recedere dalla cooperativa se non per i casi indicati nello Statuto o dall’art. 2437 c.c.

Tribunale Milano, 04/04/2017, n.3823

Recesso unilaterale dal contratto di lavoro

Il rapporto di lavoro si estingue per mutuo consenso o per effetto del recesso di una delle parti. Quando risulti incontestato che non vi sia stato un mutuo scioglimento del contratto, in linea di principio il prestatore di lavoro (nel caso di specie socio di cooperativa) ha diritto alla retribuzione fino alla data del recesso ed al t.f.r..

Tribunale Roma sez. lav., 08/09/2016, n.7320

Recesso da cooperativa: l’accettazione

Il recesso dalla compagine sociale, esercitato dal socio di una cooperativa a responsabilità limitata, è da ritenere valido anche in assenza dell’adozione, da parte della cooperativa stessa, di una formale delibera di accettazione, se quest’ultima può desumersi da facta concludentia. (Nel caso di specie, a fronte della comunicazione del recesso, la cooperativa edilizia non aveva esposto alcuna obiezione al riguardo ed aveva provveduto ad assegnare ad un nuovo socio l’immobile oggetto del preliminare di assegnazione concluso dalla stessa con il socio receduto).

Tribunale Cagliari Sez. spec. Impresa, 12/05/2016, n.1492

Diritto di recesso del socio e consiglio di amministrazione

È nulla per violazione dell’art. 2437, comma 6, c.c. la modifica statutaria della società cooperativa che sottoponga il diritto di recesso del socio nei tempi e nei modi di liquidazione all’arbitrio incondizionato del Consiglio di amministrazione, potendo esso oltretutto fare ciò a suo insindacabile giudizio e senza necessità di alcuna motivazione o giustificazione.

Tribunale Napoli Sez. spec. Impresa, 24/03/2016

Società cooperativa edilizia: recesso o esclusione del socio

Alla cooperativa edilizia non è consentito, nel calcolo dell’Iva da versare all’erario, ridurre la base imponibile di un importo pari alle somme versate dal socio sino alla data del 31 dicembre 1989 (ai sensi dell’art. 3, comma 4, d.l. 27 aprile 1990 n. 90, convertito nella l. 26 giugno 1990 n. 165), quando il rapporto sociale con quel socio si sia sciolto per recesso od esclusione, in quanto in tale ipotesi gli importi versati alla cooperativa al fine di ottenere l’assegnazione dell’alloggio devono essere restituiti al socio escluso o receduto, ai sensi dell’art. 2529 c.c. (ora, art. 2535 c.c.).

Cassazione civile sez. trib., 20/12/2012, n.23592

Cooperativa sociale

Il socio di Cooperativa sociale può recedere e chiedere la restituzione di quanto versato. La comunicazione effettuata con raccomandata A/R non ritirata, per compiuta giacenza si suppone conosciuta dal destinatario, così rendendo efficace, di conseguenza, il recesso.

Corte appello Roma sez. II, 19/06/2008, n.2611

Danni derivanti dalla violazione degli obblighi del socio

In base ai principi generali sulla distribuzione dell’onere della prova, la cooperativa che agisca per i danni derivanti dalla violazione degli obblighi inerenti alla qualità di socio del convenuto è tenuta a dimostrare il fatto costitutivo del suo diritto, rappresentato dalla qualità di socio del convenuto; nel caso in cui quest’ultimo alleghi il fatto estintivo della qualità di socio è tenuto a fornire la prova del recesso e della sua legittimità, mentre la società che contesti la sussistenza o efficacia del recesso può limitarsi a proporre una mera difesa, senza dover introdurre nel processo fatti ulteriori.

(Nella specie, la S.C. ha cassato con rinvio la sentenza della corte territoriale, la quale aveva rigettato la domanda risarcitoria sul presupposto che la società attrice non avesse fornito la relativa prova, invertendo in tal modo l’onere della prova che, in virtù del principio enunciato, incombeva sul socio che aveva eccepito l’esistenza di un valido recesso).

Cassazione civile sez. I, 03/04/2008, n.8531

Socio di una cooperativa di trasporto

Posto che il socio di una cooperativa di trasporto è parte sia del contratto sociale sia del distinto, ma collegato rapporto contrattuale che s’instaura con la cooperativa per il conseguimento del vantaggio mutualistico, la disciplina del recesso è quella propria del contratto sociale, là dove la disciplina della prescrizione è quella propria del contratto stipulato per il perseguimento dello scppo mutualistico.

Cassazione civile sez. I, 07/06/2006, n.13269



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

2 Commenti

  1. Sono un imprenditore agricolo socio di una società cooperativa agricola a cui conferisco la mia produzione. Vorrei recedere da questa cooperativa e ho visto che, oltre i casi previsti dalla legge, lo statuto prevede la recessione per perdita dei requisiti di ammissione e impossibilità a partecipare al raggiungimento scopi sociali.
    Nel mio caso specifico vorrei recedere perché ritengo che la mia produzione conferita non sia valorizzata al meglio e di conseguenza i ricavi ottenuti non sono massimizzati. Al momento c’è una cooperativa più vicina alle mie proprietà che valorizzerebbe maggiormente la mia produzione e mi darebbe ricavi più alti a parità di condizioni. Vorrei diventare socio di quest’altra coop.
    Ritenete che questi miei motivi personali rientrino nella tutela del diritto di recesso e della libertà di iniziativa economica e siano quindi validi per recedere come socio?

    1. Se il socio lavoratore intende dimettersi da una cooperativa sociale, deve esprimere la sua volontà mediante modalità telematiche su apposita modulistica disponibile sul sito del Ministero del lavoro. Le dimissioni online dovranno essere inviate all’Ispettorato territoriale del lavoro competente; al datore di lavoro. Per sottoporre il tuo caso specifico ai professionisti del nostro network e richiedere una consulenza legale clicca qui https://www.laleggepertutti.it/richiesta-di-consulenza

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube