Politica | News

Consultazioni, ecco cosa ha detto il Pd a Mattarella

22 Agosto 2019 | Autore:
Consultazioni, ecco cosa ha detto il Pd a Mattarella

Zingaretti e la delegazione Dem al Quirinale: pronti a verificare una nuova maggioranza. Meloni: noi al voto con la Lega.

Il Partito Democratico ha manifestato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la propria volontà di verificare una nuova maggioranza solida per garantire un Esecutivo al Paese ed evitare il ricorso alle elezioni anticipate. Lo ha confermato la delegazione del Pd alla fine dell’incontro al Quirinale di questa mattina nell’ambito delle consultazioni avviate in seguito alla crisi di governo.

Il segretario Dem, Nicola Zingaretti, ha ammesso che con il Movimento 5 Stelle c’è una distanza politica ma non ha escluso un eventuale accordo con i grillini per sostenere un eventuale Governo che impedisca il ricorso alle urne. Purché, ha aggiunto Zingaretti, «ci siano le condizioni per una svolta, altrimenti lo sbocco naturale sono le elezioni».

Il segretario del Pd ha, dunque, lasciato aperto uno spiraglio per consolidare una nuova maggioranza, pur ribadendo i cinque punti fermi del suo partito, ovvero:

  • appartenenza leale all’Unione europea: basta conflitti, basta diffidenze, ma lavoro in sintonia con Bruxelles;
  • riconoscimento pieno della democrazia rappresentativa, a cominciare dalla centralità del Parlamento;
  • il lavoro sull’ambiente basato sullo sviluppo della sostenibilità;
  • una nuova gestione dei flussi migratori rendendo l’Europa protagonista in pieno di questo fenomeno;
  • l’apertura di una stagione di investimenti che rappresenti una svolta nelle proposte economiche e sociali in chiave redistributiva.

Inoltre, il Pd esclude la possibilità di sostenere un nuovo Governo presieduto ancora dal presidente del Consiglio uscente Giuseppe Conte.

Oltre a Zingaretti, della delegazione dei Dem facevano parte il presidente del partito ed ex premier Paolo Gentiloni, il vicesegretario Paola De Micheli, ed i capigruppo al Senato e alla Camera, Andrea Marcucci e Graziano Delrio.

In precedenza, Mattarella aveva ricevuto la delegazione di Fratelli di Italia la cui leader, Giorgia Meloni, ha confermato la volontà del suo partito di andare subito alle urne «in modo inevitabile ed in linea con la Costituzione». Inoltre, Meloni ha fatto sapere che alle prossime elezioni Fdi si presenterà sicuramente in coalizione con la Lega «Vedremo il ruolo di Forza Italia», ha aggiunto.

Nel pomeriggio si concludono le consultazioni con i rappresentanti di Lega e del Movimento 5 Stelle. In serata, il Capo dello Stato potrebbe rendere note le sue prime valutazioni o decisioni sulla base dei colloqui avuti in questi due giorni.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube