Politica | News

Consultazioni Lega: cosa ha detto Salvini a Mattarella

28 Agosto 2019 | Autore:
Consultazioni Lega: cosa ha detto Salvini a Mattarella

Il leader del Carroccio al Quirinale: l’unica via maestra è il voto, questo sarà il Governo dell’odio e della vendetta verso di me e verso la Lega.

Come previsto, Matteo Salvini ha chiesto al presidente della Repubblica nell’ambito delle consultazioni al Quirinale lo scioglimento delle Camere e la convocazione di elezioni anticipate. Salvini non si è scostato dalla sua linea: nessun appoggio ad un Governo M5S-Pd.

Lo ha detto, come al solito, con parole piuttosto dirette e richiamando dei riferimenti già sentiti: “Abbiamo espresso lo sconcerto dell’indecoroso spettacolo del teatrino delle poltrone che si sta verificando da giorni. Il presidente del Consiglio credo l’abbiano trovato a Biarritz su consiglio di Berlino e Parigi. Dal Pd ci si aspetta di tutto: nel nome della poltrona si aspettano che si faccia un Governo con gli stessi ministri della Lega e del M5S”.

E ancora: “Dignità vorrebbe che ci fossero elezioni. La sovranità appartiene al popolo. Vogliono l’odio verso la Lega, il primo partito italiano, che ha chiesto di andare al voto per fare la rivoluzione fiscale che serve a questo Paese. I due partiti sono troppo diversi. Il Partito Democratico è quello della spudoratezza delle poltrone”.

Quello che, per la prima volta, non ha detto Salvini è di essere ancora aperto a ricucire lo strappo con il Movimento 5 Stelle: significa che ha preso atto di non avere più margini per portare a termine questa eventualità.

“Loro stanno già litigando al loro interno e tra di loro. Non sarebbe più coerente andare al voto?”, ha continuato Salvini. “Non farlo sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti degli elettori. C’è il timore che la gente perda l’entusiasmo di andare a votare.”

“Questo Governo nasce dall’odio e dalla fame di poltrone”, ha concluso Salvini. “Questo sarà il Governo debole della vendetta verso Salvini e verso la Lega. Mi dica qualcuno se questo sarà un Governo di lunga prospettiva come chiede Mattarella. Vi auguro buona vita.”



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube