Politica | News

Conte accetta l’incarico con riserva

29 Agosto 2019 | Autore:
Conte accetta l’incarico con riserva

Mattarella conferisce al premier uscente il compito di formare un nuovo Governo. Ora gli incontri con forze politiche ed economiche, poi i ministri ed il giuramento.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito a Giuseppe Conte l’incarico di formare un nuovo Governo. I primi incontri del nuovo premier incaricato sono con i presidenti del Senato e della Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico.

Conte ha accettato il suo ruolo con riserva. Nel suo discorso dopo il colloquio con Mattarella, ha ringraziato il Presidente. “Oggi stesso avvierò le consultazioni con tutti i gruppi parlamentari. Dall’esito di questo confronto mi dedicherò a definire il programma con le forze che sosterranno il nostro governo. La fase per il Paese è delicata, l’economia glocale sta rallentando. Ci separano poche settimane dall’inizio della sessione di bilancio: dobbiamo lavorare ad una manovra che blocchi l’aumento dell’Iva e che ci dia solidità”.

Conte ha assicurato che il suo Governo sarà “per i cittadini, per una società più giusta e più inclusiva. Nel segno delle novità, come mi chiedono le forze politiche che hanno accettato di farne parte. Non sarà un Governo contro ma sarà inclusivo e pieno di novità. Un Governo che dia speranza e certezze, che consenta ai nostri figli di vivere in un Paese migliore che primeggi nella tutela dell’ambiente e della biodiversità, con infrastrutture sicure, che valorizzi i beni comuni, che integri stabilmente nella propria agenda politica il benessere sostenibile. Che abolisca la diseguaglianza sociale. Che non permetta di disperdere all’estero le risorse umane ma che sia attraente da tutti i punti di vista. Un Paese con una giustizia più equa e più efficiente, dove le tasse le paghino tutti ma se ne paghino di meno”.

Il premier incaricato ha ammesso di avere qualche dubbio prima di accettare l’incarico. Ma “ho sempre guardato il bene comune e non interessi di parte o di singoli forze politiche. Questi valori sono gli elementi di coerenza con cui intendo dare vita a questa nuova stagione. Coerenza nella cultura delle regole, nella fedeltà che hanno sempre ispirato la mia azione. Sono princìpi scritti nella nostra Costituzione: il primato della persona, il lavoro, l’uguaglianza, il rispetto delle istituzioni, la laicità e nel contempo la libertà religiosa, la difesa degli interessi nazionali. Intendo dar vita ad un Governo concentrato sugli interessi dei cittadini che porti in alto il nome dell’Italia”.

Secondo Conte, “questo è il momento del coraggio e della determinazione. Di mio, aggiungerò tanta passione”.

Ora si apre una nuova fase nella crisi di governo. I tempi dipenderanno da quando si chiuderà definitivamente la trattativa tra Pd e Movimento 5 Stelle e da quando Conte deciderà gli incarichi ministeriali.

Una volta sarà tutto definito, Conte tornerà al Quirinale per sciogliere la riserva, proporre a Mattarella la compagine di governo e per la nomina dei ministri da parte del Capo dello Stato. Quindi, si attenderà il giuramento al Colle e, successivamente, verrà chiesta la fiducia alle Camere.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube