Diritto e Fisco | Articoli

Come faccio a donare denaro ad un figlio con un bonifico?

14 Settembre 2019
Come faccio a donare denaro ad un figlio con un bonifico?

Vorrei donare a mio figlio del denaro attraverso un bonifico. Come devo procedere?

Con sentenza n. 18.725 del 27 luglio del 2017 le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno chiarito che costituisce una donazione indiretta (quindi non soggetta alla forma dell’atto pubblico):

  • il pagamento di un’obbligazione altrui compiuto dal terzo (ad esempio un genitore che paga il debito del figlio) per spirito di liberalità verso il debitore (in questo senso si era già espressa la Cassazione con sentenza n. 1.465 del 3 maggio 1969);
  • la cointestazione, con firma e disponibilità disgiunte, di una somma di denaro depositata presso un istituto di credito nel caso in cui questa somma, all’atto della cointestazione, risulti appartenere ad uno solo dei cointestatari (in questo senso si era già espressa la Cassazione con sentenze n. 3.499 del 1999, n. 26.983 del 2008 e altre).

Pertanto, chi intende donare ad un figlio una somma di denaro (non modica) attraverso una delle due operazioni appena indicate non è obbligato a ricorrere ad un notaio per la stipula di un atto pubblico (proprio perché alle donazioni indirette non si applica la norma relativa alle donazioni dirette che impone il ricorso all’atto pubblico).

Per quanto riguarda le causali dei bonifici da effettuare per pagare direttamente il creditore del proprio figlio è necessario indicare:

  • il nome e cognome del beneficiario (cioè del proprio figlio),
  • che si tratta di una donazione
  • e lo scopo della donazione stessa (ad esempio per pagare un’auto o una ristrutturazione immobiliare).

Infine dal punto di vista della tassazione, alla donazione indiretta di denaro tra coniugi o a favore di genitori o di figli si applica solo e soltanto l’imposta di donazione con aliquota al 4% sul valore eccedente un milione di euro (per donazioni di valore inferiore ad un milione di euro non si paga perciò alcuna somma a titolo di imposta di donazione).

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Forte



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube