Diritto e Fisco | Articoli

Incidente durante manovra di parcheggio

16 Settembre 2019 | Autore:
Incidente durante manovra di parcheggio

Come bisogna comportarsi durante una manovra di parcheggio e di chi è la colpa in caso d’incidente?

Tra le azioni del nostro vivere quotidiano c’è, sicuramente, quella di guidare la propria autovettura. La utilizziamo per recarci a lavoro così come per andare in palestra; oppure ne facciamo uso anche per le più semplici commissioni. Insomma, non è improprio affermare che trascorriamo parte della nostra giornata seduti nella nostra auto. Appare evidente, quindi, quanto sia importante conoscere le regole che disciplinano la circolazione tra i veicoli e quanto sia fondamentale prestare la massima attenzione alla guida. Infatti, una distrazione come una manovra azzardata potrebbe rivelarsi fatale nel determinare un sinistro con tanto di responsabilità. Ed è il caso, ad esempio, di un incidente durante una manovra di parcheggio.

Se stai leggendo questo articolo e se hai dei dubbi sull’argomento, con buona probabilità è perché sei stato coinvolto in un sinistro avvenuto nelle predette circostanze. Purtroppo, il conducente dell’altro veicolo non si è voluto assumere alcuna responsabilità; non avete, quindi, firmato nessun modulo di constatazione amichevole dell’incidente e temi che possa sfumare il risarcimento dei danni subiti. Pertanto, le domande che ti stai ponendo sono le seguenti: quali regole bisogna rispettare durante una manovra di parcheggio? Cosa dice la legge a riguardo? Se avviene un incidente durante una manovra di parcheggio, di chi è la colpa? Proseguendo la lettura di questo articolo, troverai le risposte.

Manovra di parcheggio: cosa dice la legge?

È noto a tutti che la legge disciplina la circolazione dei veicoli nei vari aspetti che la caratterizzano. Precedenze, condotte di guida, velocità delle autovetture sono solo alcuni argomenti che vengono giustamente regolati dal legislatore.

In particolare, si tratta del cosiddetto Codice della strada il quale, a proposito del caso esaminato [1], afferma chiaramente che il conducente che intende fermarsi, ad esempio, per compiere una manovra di parcheggio, lo deve fare assicurandosi di non creare pericolo o intralcio agli altri utenti della strada. Nel farlo non deve fermarsi bruscamente, ma deve segnalare con la freccia e con sufficiente anticipo la propria decisione e deve posizionarsi il più possibile vicino al margine della carreggiata.

Si tratta di regole inderogabili, la cui violazione determina persino una sanzione amministrativa, fissata dal Codice nella misura minima di € 41,00, aumentabile fino ad un massimo di € 168,00.

Incidente in entrata in un parcheggio: di chi è la colpa?

Leggendo il paragrafo precedente, con un po’ di arguzia e sufficiente intuito, avrai già capito che se provochi un incidente durante una manovra di parcheggio difficilmente potrai essere esonerato da ogni responsabilità. Sebbene la tua vettura possa aver subito dei danni nel sinistro, purtroppo non dovresti avere diritto ad alcun risarcimento.

Infatti, il rispetto delle regole indicate dal Codice della strada praticamente esclude che possa verificarsi un incidente nelle circostanze in esame ed appare chiara la tua responsabilità, soprattutto se hai urtato un’auto regolarmente ferma in sosta oppure un pedone che, in quei frangenti, stava posizionando alcuni oggetti nella propria autovettura.

Si tratta di una conclusione a cui si giunge anche nel caso più tipico di manovra di parcheggio, cioè quella eseguita in fase di retromarcia. Questa manovra è testualmente riportata nel citato articolo del Codice della strada e va eseguita concedendo la precedenza agli altri veicoli in marcia ed adottando ogni accortezza necessaria per immettersi in sosta nella massima sicurezza. Lo chiarisce anche una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione [2], la quale aggiunge che, se opportuno, bisogna persino farsi aiutare da una persona a terra, soprattutto se la visuale del conducente non dovesse essere completamente libera.

Pertanto, stai molto attento durante una manovra di parcheggio, poiché se dovesse verificarsi un incidente, difficilmente potresti non essere considerato l’unico ed esclusivo responsabile del sinistro.

Incidente in uscita dal parcheggio: di chi è la colpa?

L’articolo del Codice della strada qui esaminato regola non solo l’ipotesi in cui il conducente voglia arrestarsi, ad esempio, per compiere una manovra di parcheggio, ma anche il caso in cui voglia immettersi nel flusso del traffico proveniente da una sosta. Anche in tale circostanza, il conducente deve azionare la freccia, tenendola accesa sino al completamento della manovra, e deve concedere la precedenza ai veicoli circolanti sulla carreggiata interessata dall’immissione.

Il rispetto delle descritte regole renderà, praticamente, impossibile il verificarsi di un incidente. In caso contrario, la responsabilità dell’evento non potrà che ricadere sul conducente autore della manovra di immissione nel traffico. È la legge a raggiungere la predetta conclusione [3], affermando che chi determina un sinistro in uscita da una sosta/parcheggio è esclusivamente responsabile per tutti i danni arrecati alla vettura che stava circolando e per le lesioni provocate ai soggetti in essa trasportati.

Ad ogni modo, se desideri approfondire maggiormente quest’ultimo caso, non ti resta che leggere l’articolo Incidente in uscita dal parcheggio.

 


note

[1] Art. 154 cds

[2] Cass. pen. sent. n. 41357/2018

[3] All. A – Dpr n. 254 del 18.07/2006


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube