Politica | News

Vertice Conte-M5S-Pd senza accordo

31 Agosto 2019 | Autore:
Vertice Conte-M5S-Pd senza accordo

Voci discordanti nel Pd. Marcucci: chiarimento immediato. Ma Delrio è ottimista: passi avanti. I grillini: decide il premier incaricato. 

Nessuna soluzione concreta al termine del vertice tra Giuseppe Conte ed i capigruppo del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico. Dopo oltre 3 ore di riunione, la prima battuta del presidente dei senatori del Pd, Andrea Marcucci, non lascia spazio a dubbi: «C’è bisogno di chiarimenti a qui a breve». In pratica, le stesse parole pronunciate dal vicesegretario del Pd Paola De Micheli prima dell’incontro a Palazzo Chigi. Facile dedurre che il vertice sia servito a poco. Anche se il capogruppo dem alla Camera, Graziano Delrio, sostiene che sono stati fatti ulteriori passi avanti.

Marcucci, ad ogni modo, ha chiarito che l’incontro di oggi ha avuto come oggetto le questioni programmatiche e che, da questo punto di vista, ci sono state delle rassicurazioni. Ma “ci aspettiamo un ulteriore chiarimento politico”, ha sottolineato il capogruppo Pd al Senato.

Più schietto l’omologo del Movimento 5 Stelle Stefano Patuanelli: “Abbiamo fatto una ricognizione sui temi”, ha commentato all’uscita del vertice. “La ricognizione è andata bene, ma deciderà nelle prossime ore il presidente del Consiglio”.

Conte avrebbe deciso di dedicare la domenica ad un lavoro di sintesi delle richieste dei due schieramenti per, poi, incontrare di nuovo M5S e Pd nella giornata di lunedì. Da ricordare che il Capo dello Stato attende un riscontro entro mercoledì 4 settembre.

In tarda mattinata si era temuto che tutto stesse per saltare in aria quando, a sorpresa, Giuseppe Conte era salito al Quirinale per un incontro inatteso con il presidente della Repubblica. Visti gli sviluppi di ieri sulla trattativa per la formazione di un nuovo Governo, con l’ultimatum di Luigi Di Maio che ha imposto di accettare le sue condizioni per evitare il voto, e visto che poco dopo Conte doveva incontrare i leader di M5S e il Pd, era legittimo pensare che il premier incaricato stesse per gettare la spugna.

Invece, a quanto pare, Conte avrebbe voluto condividere con Mattarella la linea di adottare con gli aspiranti alleati in vista dell’incontro a Palazzo Chigi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube