Politica | Articoli

Conte rivela le ultime notizie sul nuovo Governo

1 Settembre 2019
Conte rivela le ultime notizie sul nuovo Governo

Il premier incaricato riferisce che vi è un clima collaborativo, ma Salvini prepara battaglia.

Ancora una volta, c’è una forte discrasia tra quanto riferiscono le indiscrezioni trapelate dalle segreterie politiche e le dichiarazioni di Giuseppe Conte. Il presidente incaricato, intervenendo alla Festa de ‘Il Fatto quotidiano’ ha, infatti, smentito le voci circa un litigio tra Di Maio e Zingaretti. «Stiamo lavorando ad un progetto, io lo faccio con entusiasmo e sono convinto che anche Luigi Di Maio ci stia lavorando con entusiasmo così come tutti gli altri protagonisti».

«Ho dimostrato con i fatti che non sono un premier per tutte le stagioni» ha proseguito il premier incaricato. «Quando ero al Senato è stata ritirata la mozione di sfiducia, quindi concretamente mi è stato ufficialmente proposto di aprire una rinnovata stagione e l’ho rifiutata».

«Il mio nome – ha poi aggiunto riferendosi alla posizione assunta quando è emersa la possibilità che potesse guidare un governo basato sulla maggioranza M5S e Pd- non poteva ostacolare nessun progetto politico serio per il Paese».

«Mi conforta molto il fatto che le due forze politiche che hanno dichiarato disponibilità a sostenere questo progetto abbiano molta consonanza nei punti programmatici. Confido che anche altre forze che hanno dichiarato disponibilità potranno riconoscersi in questi punti programmatici».

In merito alla presenza di ministri donna, Conte ha dichiarato «Lavorerò per evitare una squadra tutta maschile e per un adeguato riconoscimento anche al genere femminile. Ho dato un forte contributo perché nella nuova legislatura europea ci fosse come presidente della Commissione una donna e come presidente della Bce un’altra donna».

C’è chi accusa Giuseppe Conte di essere un presidente dell’area Cinque Stelle. Ma il premier smentisce: «Non sono iscritto al Movimento 5 stelle, non partecipo alle riunioni del Gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i Gruppi parlamentari, mi farebbe piacere incontrali per la prima volta per anticipare le linee programmatiche. Quindi, definirmi dei Cinquestelle mi sembra una formula inappropriata. Rimane però il dato che c’è molta vicinanza, liconosco da tempo, lavoro con il Movimento 5 stelle molto bene e il Movimento 5 stelle, in particolare Luigi Di Maio, mi ha designato come presidente».

Quanto alla polemica sul presunto attaccamento alle poltrone, è intervenuto Franceschini dichiarando: «Per una volta Beppe Grillo è stato convincente. Una sfida così importante per il futuro di tutti non si blocca per un problema di ‘posti’. Serve generosità. Per riuscire a andare avanti allora cominciamo a eliminare entrambi i posti da  vicepremier».

Dall’altro lato c’è Salvini che aspetta gli ex alleati al fiume: «Non potranno scappare dal voto all’infinito, noi lavoriamo e ci prepariamo a vincere».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube