Arriva la pensione per i giovani

4 Settembre 2019 | Autore:
Arriva la pensione per i giovani

Assegno minimo di garanzia per i lavoratori privi di contributi sino al 1996: come funzionerà, chi ne avrà diritto, quando diventerà operativo.

In arrivo una pensione minima per i lavoratori più giovani, cioè per coloro che hanno iniziato a versare i contributi dal 1996: questi lavoratori, in base a una nuova proposta confluita nel documento programmatico del governo Pd-M5s, avranno infatti diritto a un assegno base, una sorta d’integrazione al trattamento minimo.

Si tratta di una novità fondamentale per la categoria: chi non possiede versamenti precedenti al 1996, difatti, ha diritto a un sistema di calcolo della pensione notevolmente penalizzante, e non ha diritto, ad oggi, al trattamento minimo. Per di più, questi lavoratori non possono ottenere la pensione di vecchiaia ordinaria (attualmente, all’età di 67 anni) se il trattamento a cui hanno diritto non risulta almeno pari a 687 euro al mese, cioè a 1,5 volte l’assegno sociale: sono così costretti ad attendere la pensione di vecchiaia contributiva, che ad oggi si ottiene a 71 anni. Il requisito di età è destinato ad aumentare nel tempo, sino a raggiungere 75 anni e oltre per i trentenni ed i quarantenni di oggi.

Ma come funzionerà il nuovo assegno di garanzia? La pensione per i giovani, secondo quanto descritto nelle precedenti proposte in merito, consisterà in un trattamento mensile, pari a 650 euro, che spetterà, all’età pensionabile, a tutti coloro che avranno alle spalle almeno 20 anni di contributi. Sarà poi previsto un aumento per ogni anno di contribuzione eccedente i 20 anni.

In alternativa a quest’ipotesi, è stata in passato presentata una proposta che prevede la modifica dell’importo-soglia per ottenere la pensione di vecchiaia: l’assegno minimo per accedere al trattamento, in base a quanto prospettato, dovrebbe risultare pari a 1,2 volte l’assegno sociale, cioè a circa 550 euro mensili, anziché a 1,5 volte l’assegno sociale, ossia a 687 euro. In questo modo, i lavoratori più giovani non sarebbero costretti a lavorare sino ai 75 anni.

Ma quando diventerà operativa la pensione dei giovani? Trattandosi di una proposta attualmente allo studio del Governo giallorosso, potrebbe essere attuata con la legge di bilancio 2020.

Per approfondire: Pensione di garanzia per i lavoratori giovani



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube