Business | Articoli

Fisconline: come avere il Pin dell’Agenzia delle Entrate

16 Marzo 2018
Fisconline: come avere il Pin dell’Agenzia delle Entrate

Il Pin è indispensabile per beneficiare dei servizi online dell’Agenzia delle Entrate. Vediamo allora, con questa semplice guida, come ottenere il codice pin Agenzia delle Entrate

Sono sempre di più i servizi offerti da Fisconline, tant’è che diventa sempre più difficile farne a meno. Fisconline è il nome del servizio dell’Agenzia delle Entrate che permette di dialogare via internet con il fisco, scaricare moduli e accedere ai propri documenti fiscali. Si tratta, dunque, di un servizio telematico dell’Agenzia delle Entrate che permette a ciascun contribuente, che sia in possesso di un pin apposito, di procedere ad una serie di adempimenti fiscali, come, ad esempio, la registrazione del contratto di locazione, la presentazione della dichiarazione dei redditi, il pagamento di qualsiasi genere di imposta, comodamente da casa ed evitando code negli uffici. Tuttavia, trattandosi di dati e informazioni riservate, l’accesso al sistema è protetto da un apposito codice pin che garantisce sicurezza e protezione da ingressi abusivi da parte di terze persone. La richiesta del pin dell’Agenzia delle Entrate è gratuita e può essere effettuata in diversi modi. Vediamo quali. 

Come ottenere il codice pin Agenzia delle Entrate

Il pin, necessario per l’utilizzo del sistema telematico di Fisconline, si può ottenere in tre modi:

  • recandosi personalmente in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate, muniti di documento d’identità e dell’apposito modulo (che si può scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate);
  • seguendo la procedura guidata di “richiesta pin” presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate:
  • tramite l’applicazione “AgenziaEntrate” disponibile sugli store di tutti i cellulari e tablet in commercio.

La procedura, in tutti i casi, è completamente gratuita e, pertanto, non sono dovute, né imposte né marche da bollo.

Vediamo nel dettaglio come funziona ciascuna delle procedure descritte sopra.

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta cartacea

Qualora si intenda avere il pin dell’Agenzia delle Entrate recandosi personalmente presso l’ufficio occorre ricordare di portare con sé un documento d’identità sia in originale che in copia. Oltre al documento è necessario compilare il modulo (prestampato dall’Agenzia stessa) da consegnare all’impiegato. Quest’ultimo, acquisite tutte le informazioni necessarie, provvederà a fornire al richiedente immediatamente le prime quattro cifre del pin e la password di primo accesso, insieme alle istruzioni per prelevare dal sito internet le restanti sei cifre del pin. Una volta ottenuto il pin completo, il contribuente potrà accedere comodamente da casa al proprio profilo fiscale ed effettuare tutte le operazioni connesse a Fisconline.

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta online

Una modalità alternativa a quella appena vista per avere il pin dell’Agenzia delle Entrate consiste nella “registrazione online” che si effettua collegandosi al sito dell’ente.  Vediamo nel dettaglio come fare in poche semplici mosse.

  • Collegati al sito www.agenziaentrate.gov.it. Dalla home page, in alto a destra, clicca su Area riservata: si apre una tendina da cui, sotto la voce Accedi a Entrate/Fisconline, devi scegliere Non sei ancora registrato?
  • Clicca su Registrazione a Fisconline.
  • Scegli il profilo che ti rappresenta (Persone fisiche se non sei un imprenditore o se non hai una partita Iva), poi clicca nella casellina “Dichiaro di aver preso visione della normativa” e clicca su Richiedi il codice Pin.
  • Inserisci il codice fiscale, indica le modalità con cui hai fatto e presentato l’ultima dichiarazione dei redditi, inserisci il reddito complessivo e clicca Invia. Comparirà un riepilogo dei tuo dati: se tutto è corretto, clicca Conferma.

Al termine della procedura online di richiesta del codice, il sito fornisce le prime 4 cifre del Pin. Se la domanda viene accettata dal sistema, il richiedente riceverà entro 15 giorni, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice pin (ultime 6 cifre) e la password di accesso.

Qualora, invece, dovessero sorgere incongruenze tra i dati forniti e quelli in possesso dell’Agenzia delle Entrate, il sistema bloccherà la richiesta.  In tale caso si renderà necessario recarsi presso un ufficio dell’Agenzia per ottenere il codice pin (seguendo la procedura cartacea sopra indicata).

Pin Agenzia delle Entrate: richiesta tramite app

Quest’ultima procedura per avere il Pin dell’Agenzia delle Entrate è riservata a coloro che siano in possesso di un dispositivo elettronico (smartphone, tablet o pc) e che abbiano installato l’applicazione “AgenziaEntrate”.  Basterà, in tal caso,  scaricare l’applicazione e  seguire le indicazioni fornite per la procedura di richiesta online precedentemente descritta.

Fisconline: cosa fare se…

  • l’utente ha dimenticato/smarrito la propria password: può generarne una nuova solo se ha conservato la comunicazione contenente la password di primo accesso (rilasciata al momento dell’abilitazione) e possiede il codice Pin.
  • la password è scaduta: la password fornita è valida per soli novanta giorni. Pertanto, qualora il sistema rilevi che la stessa è scaduta sarà necessario rinnovarla, inserendo la vecchia e poi scegliendone una nuova.
  • l’utente ha smarrito/dimenticato la prima parte del pin (quattro cifre): se la procedura è stata effettuata online o tramite app, si possono riottenere le prime quattro cifre del codice pin utilizzando la funzione “ristampa prima parte pin” presente sul sito. Se, invece, la procedura è stata completata tramite richiesta cartacea presso l’ufficio, è necessario recarsi presso il medesimo ufficio, dove è possibile ottenere la ristampa delle prime quattro cifre del pin.
  • l’utente ha smarrito/dimenticato la seconda parte del pin (sei cifre): l’utente che si è registrato online o tramite app può recuperare la seconda parte del codice Pin recandosi presso un qualsiasi ufficio dell’agenzia dove gli verrà ristampata e consegnata la relativa comunicazione. Il contribuente che, diversamente, ha richiesto l’abilitazione in ufficio può ristampare la parte di pin smarrita attraverso apposita procedura presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube