Cronaca | Articoli

Medico del pronto soccorso preso a schiaffi: è reato

12 Settembre 2019
Medico del pronto soccorso preso a schiaffi: è reato

Oltraggio e aggressioni a pubblico ufficiale: il reato è dietro l’angolo. Non conta il clima incandescente che si respira negli ambulatori.

Il medico, del pronto soccorso o del reparto, è un pubblico ufficiale. Chi lo insulta risponde del reato di oltraggio a pubblico ufficiale. Chi, invece, ha uno scontro fisico risponde della violenza e delle lesioni con l’aggravante del pubblico ufficiale. Non rileva la giustificazione dello stato emotivo e di tensione che può investire un genitore in apprensione per il proprio figlio o un coniuge.

Lo abbiamo già ricordato numerose volte in questo giornale e ce lo ricorda un recente fatto di cronaca riportato dalla nostra agenzia stampa Adnkronos.

Questa notte, nel pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria Loreto Nuovo”, un 47enne del quartiere Mercato già noto alle forze dell’ordine, ha colpito con uno schiaffo il medico di turno in pronto soccorso. Il 47enne, che aveva accompagnato il figlio 22enne che era in attesa di cure con un codice verde, ha iniziato a lamentare la lentezza della prestazione dei medici e poi ha aggredito uno di loro.

Dopo l’aggressione, il medico ha continuato a prestare il suo servizio, ma a fine turno ha sporto querela per lesioni presso la stazione carabinieri di Borgoloreto. I militari hanno identificato il responsabile del gesto e lo hanno denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate per aver colpito un pubblico ufficiale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube