Politica | Articoli

Salvini promette: presto gli italiani torneranno a votare e allora….

16 Settembre 2019
Salvini promette: presto gli italiani torneranno a votare e allora….

“Si godessero la poltrona, ma ancora per poco”: il leader della Lega a Mattino Cinque su Canale 5.

«Cercheremo di fare in modo che questo governo abusivo e irrispettoso duri il meno possibile. Gli italiani prima o poi voteranno. Pd e M5S si sono messi insieme per non andare a votare e per far fuori Salvini ma non possono scappare all’infinito. E io dico: godetevi la poltrona perché quando gli italiani voteranno vi manderanno a casa». Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Mattino Cinque su Canale 5.

L’ex ministro degli Interni è di ritorno da Pontida, il luogo simbolo della Lega, là dove si sono consumati già numerosi giuramenti in nome della Padania (Leggi Salvini a Pontida: sfideremo i traditori).

Con riferimento poi all’episodio del giornalista aggredito proprio durante il raduno di ieri, Salvini dice: «Non bisogna mai essere acidi. Anche perché la vita è così breve e bella per prendersela con qualcuno… Repubblica è un giornale che quotidianamente mi insulta, mi minaccia, mi diffama. Io però agli avversari rispondo con un sorriso, con dolcezza e poi con il voto degli italiani, che alla fine sono molto più intelligenti di quanto un giornalista spocchioso e arrogante di sinistra li faccia».

«Mi sono visto e sentito con Berlusconi e Meloni, e anzi l’appuntamento è per il 19 ottobre a San Giorvanni, ed è aperto a tutti gli italiani, non solo ai partiti, a tutti coloro che non si sentono rappresentati da Renzi, Grillo e Di Maio» così ha proseguito Matteo Salvini a Mattino Cinque, su Canale 5, ricordando che il centrodestra governa nei comuni e nelle regioni e «governerà presto l’Umbria, la Calabria, l’Emilia Romagna, la Toscana, mandando a casa il Pd». Questo, ha aggiunto, è un «un governo truffa che non risponde alle esigenze degli italiani, ma gli italiani il conto prima o poi lo portano».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube