Politica | News

Scissione Renzi: i ripensamenti di Conte

17 Settembre 2019
Scissione Renzi: i ripensamenti di Conte

Perplessità da Palazzo Chigi dopo che l’ex premier ha lasciato il Pd: «A saperlo prima, il progetto del nuovo Governo sarebbe stato valutato diversamente».

La decisione di Matteo Renzi di lasciare il Partito democratico e di creare nuovi gruppi parlamentari ha colto di sorpresa anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. In una nota a proposito della scissione, Palazzo Chigi svela che Conte ha ricevuto l’annuncio da Renzi ieri sera, nel corso di una telefonata e che ha espresso «le proprie perplessità su una iniziativa che introduce negli equilibri parlamentari elementi di novità, non anticipati al momento della formazione del Governo».

«Rimane singolare la scelta dei tempi dell’operazione portata avanti da Matteo Renzi – si legge nel comunicato della Presidenza del Consiglio – che ha lasciato con i suoi il Pd, una decisione annunciata subito dopo il completamento della squadra di governo e all’indomani del giuramento di viceministri e sottosegretari».

Se la scelta di Renzi «fosse stata portata a compimento prima della nascita del nuovo Esecutivo – conclude Conte – questa operazione, niente affatto trascurabile, avrebbe assicurato un percorso ben più lineare e trasparente alla formazione del Governo».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube