Politica | News

Come si è mosso lo spread dalla crisi di governo?

17 Settembre 2019 | Autore:
Come si è mosso lo spread dalla crisi di governo?

Le variazioni del rapporto Btp-Bund da quando è stato fatto cadere l’Esecutivo. Un’altalena finita sotto i 160 punti.

Nel momento in cui Matteo Salvini ha aperto la crisi di governo, lo spread Btp-Bund è tornato prepotentemente sotto i riflettori, nazionali e non.

Il differenziale di rendimento fra titoli di Stato italiani e tedeschi a scadenza decennale ha immediatamente imboccato la via del rialzo. Dopo qualche giorno, però, le cose sono cambiate e si è verificata una vera e propria inversione di tendenza.

L’allontanamento definitivo tra i due partiti di governo (Movimento 5 Stelle e Lega) è iniziato in occasione del tanto discusso voto sulla Tav. Da lì la decisione di Matteo Salvini di aprire la crisi e di chiedere a gran voce la convocazione di elezioni anticipate. Preso alla sprovvista, lo spread ha imboccato la via del rialzo. Le cose sono peggiorate il 9 agosto, quando la Lega ha presentato una mozione di sfiducia a Giuseppe Conte. È lì che il differenziale ha toccato i massimi di periodo oltre i 238 punti base.

Poi, però, qualcosa è cambiato. Le posizioni di Pd e M5S si sono progressivamente avvicinate e i mercati hanno iniziato a sognare la nascita di una grande coalizione, meno anti-euro e più market-friendly. La discesa dello spread BTP-Bund è stata sempre più marcata.

Infine, con il voto di fiducia al governo Conte bis e una volta accantonato lo spettro delle elezioni anticipate (che avrebbero portato alla vittoria del centrodestra), il differenziale si è persino riportato sotto i 157 punti. Secondo questo calcolo, dal picco massimo raggiunto il 9 agosto lo spread Btp-Bund è sceso di oltre il 34%.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube