Politica | Articoli

Il nuovo partito di Renzi sarà di destra o di sinistra?

17 Settembre 2019
Il nuovo partito di Renzi sarà di destra o di sinistra?

La posizione del nuovo schieramento: ecco che posto potrebbe prendere in Parlamento.

Dopo la scissione di Renzi, è normale a questo punto chiedersi che posto prenderanno i suoi fedeli in Parlamento. Il nuovo partito di Renzi – di cui ancora non si conosce né il nome, né il simbolo – sarà un partito di destra o di sinistra? O sarà quel centro che ormai manca in Italia da diversi anni? Inutile dirlo: Renzi è democristiano di formazione. Quella stessa Dc che, come la definiva De Gasperi, è un partito di centro che guarda verso sinistra. Ed è a questo che ha sempre teso Renzi, anche durante la sua esperienza di presidente del Consiglio dei ministri.

Del resto, lo spazio a centro c’è ed è tutt’ora libero. A conferma di ciò, proprio questa estate, Berlusconi aveva provato a creare una nuova federazione di centro: uno scatolone, però, al cui interno non è riuscito a inserire nessuno, anche perché alcuni dei suoi fedeli guardano piuttosto a Salvini come un esempio.

L’unica cosa che al momento sembra di capire del nuovo partito di Renzi è che non sarà né di destra, né di sinistra, ma di centro. Lo confermano anche le parole del presidente della Toscana, Enrico Rossi, oggi a Firenze, a margine della presentazione di una proposta di legge regionale sul Terzo settore. Rossi ha commentato con i giornalisti la decisione di Matteo Renzi di lasciare il Pd.

“Voglio prendere l’aspetto migliore: l’idea di voler occupare una posizione di centro, di stampo liberale e in questo modo combattere anche su un terreno diverso la destra. Mi pare che questo spazio possa esserci. Naturalmente bisogna che sia molto chiaro che il rispetto deve essere reciproco. Bisogna anche che le parole forti siano messe da parte, non servono, approfondiscono le rotture in un momento in cui c’è bisogno di unità anche di unità nellapluralità. C’è bisogno di confronto, di alleanza”.

“Penso – ha aggiunto Rossi – che possiamo lavorare a costruire un’alleanza di centrosinistra per le regionali ma anche per il sostegno al governo Conte che dobbiamo condizionare da un punto di vista che è quello del centrosinistra”.

“Questa uscita, secondo me, pone l’esigenza al Pd anche di andare alla Costituente annunciata da Zingaretti, nella quale si tratta di discutere il programma, le idealità fondamentali del partito che secondo me deve ispirarsi agli ideali del socialismo, del cattolicesimo sociale che nel nostro Paese ha una storia particolare, forte e alle novità assolute con le quali dobbiamo confrontarci e rapportare la nostra politica, che è l’ambientalismo tornato a essere questione basica”, ha continuato il governatore Rossi.

“Sono convinto – ha concluso il presidente della Toscana – che il centrodestra si può sconfiggere, la maggioranza degli italiani sia su posizioni ben diverse da quelle che esprime il capo della destra che oggi è Salvini, da quelle posizioni estreme. Parleremo a quei tanti cittadini democratici del nostro Paese. Abbiamo buone possibilità anche in Regione”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Quel centro che ormai manca in Italia da diversi anni???
    Ma perche, secondo Lei, il PD sarebbe un partito di sinistra? Pensa che Nenni, Di Martino, Berlinguer, Natta, tanto per citare alcuni nomi illustri della vera sinistra che fu, oggi militerebbero in questo partito di preti?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube