Politica | Articoli

Ora Renzi farà cadere il governo?

18 Settembre 2019
Ora Renzi farà cadere il governo?

Secondo Zingaretti c’è il rischio che la scissione di Renzi destabilizzi l’esecutivo.

Lo scossone politico determinato dalla scissione di Renzi dal Pd ha fatto sorgere subito i dubbi sulla tenuta del Governo. Dubbi che lo stesso Renzi ha voluto dipanare immediatamente: «non c’è alcun rischio» ha detto «di una caduta del Governo». Italia Viva – questo il nome della nuova formazione politica – garantirà il proprio appoggio all’Esecutivo giallo-rosso nonostante l’organizzazione di un proprio gruppo sia alla Camera che al Senato.

Siamo, però, abituati alle rassicurazioni di Renzi. Tutti ricordano il famoso «Stai sereno Enrico», indirizzato all’ex premier Enrico Letta, a cui, dopo solo un mese, seguì l’avvicendamento alla carica di Capo dell’Esecutivo. Cosa starà, quindi, progettando quella che, al momento, si candida ad essere la figura anti-Salvini?

«L’addio di Renzi destabilizzerà il Governo?» è stato chiesto a Zingaretti dal Corriere della Sera. «Mi auguro di no e faremo di tutto perché non sia così», ha replicato il segretario del Pd nell’intervista. «Certo -ammette il segretario Dem- è un rischio, perché con una nuova sigla politica cambia il quadro di governo e io mi appello al senso di responsabilità di tutti”.

«Io da quando il Governo è partito -spiega- anzi ancora prima, dal mese di agosto, ho detto una cosa molto chiara e cioè che noi dobbiamo, nel comune programma di governo ma anche nella società, rafforzare uno spirito di comunità nei confronti dei 5 Stelle, e questo spirito noi dovremo provare a costruirlo con tutte le forze della maggioranza con contenuti chiari e spirito aperto».

Zingaretti si dice dispiaciuto, nonostante tutto, per la scissione ma la sua intenzione è di guadare avanti di riformare il partito.

«Mi dispiace, e penso che sia un errore dividere il Pd, ma al tempo stesso credo che ora il nostro compito siamolto chiaro: è quello di portare nel futuro il Pd. L’Italia ha bisogno del Pd, il Pd ha bisogno di rigenerarsi. Apriamo le porte a chi ha voglia di cambiare. Dal 3 al 6 ottobre siamo nelle piazze e nelle strade. Faremo le tessere, presenteremo la nostre proposte: incontriamo tutti per il Paese che amiamo».



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube