Business | News

Lavoro: aumenta l’occupazione nel 2° trimestre

18 Settembre 2019
Lavoro: aumenta l’occupazione nel 2° trimestre

Nel secondo trimestre 2019 si registra un aumento dell’occupazione sia rispetto al trimestre precedente sia su base annua. Tale dinamica si è sviluppata in un contesto di sostanziale ristagno dell’attività economica confermata, nell’ultimo trimestre, da una variazione congiunturale nulla del Pil; l’input di lavoro misurato in termini di Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) registra un’analoga variazione nulla sotto il profilo congiunturale e una lieve crescita a livello annuo (+0,4). Il tasso di occupazione destagionalizzato si porta al 59,1% (+0,3 punti in  confronto al trimestre precedente); l’aumento riguarda sia le donne sia gli uomini e interessa tutte le classi di età. E’ quanto emerge dalla nota trimestre diffusa da Istat, ministero del Lavoro, Inps, Inail e Anpal.

In questo contesto, l’insieme dei dati provenienti dalle diverse fonti evidenzia il proseguimento della crescita tendenziale dell’occupazione dipendente in termini sia di occupati (+0,5%, Istat, Rilevazione sulle forze di lavoro) sia di posizioni lavorative riferite ai settori dell’industria e dei servizi (+1,4%, Istat, Rilevazione Oros).

Lo stesso andamento si riscontra nei dati del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali tratti dalle Comunicazioni obbligatorie (Co) rielaborate (+379 mila posizioni lavorative nel secondo trimestre 2019 rispetto al secondo del 2018) e in quelli dell’Inps-Uniemens riferiti alle sole imprese private (+271 mila posizioni lavorative al 30 giugno 2019 rispetto al 30 giugno 2018). L’aumento tendenziale delle posizioni lavorative dipendenti interessa tutte le classi dimensionali d’impresa


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA