Diritto e Fisco | Articoli

Ipoteca di Equitalia illegittima senza la comunicazione preventiva

27 Maggio 2013
Ipoteca di Equitalia illegittima senza la comunicazione preventiva

Obbligatorio notificare il preavviso che, in mancanza di pagamento entro trenta giorni, si procederà ad iscrivere l’ipoteca.

Se l’agente per la riscossione dei tributi (Equitalia) ha iscritto un’ipoteca o un fermo illegittimo è possibile difendersi presso la Commissione Tributaria.

Il ricorso deve essere presentato nei confronti di Equitalia: è quest’ultima, infatti, ad aver posto in essere, materialmente, l’atto illegittimo. Nel caso però in cui si contesti l’assenza di qualsiasi notifica dell’accertamento, il ricorso va fatto contro l’Agenzia delle Entrate.

È possibile pertanto, in via generale, eccepire davanti al giudice la nullità dell’ipoteca solo per vizi propri dell’iscrizione dell’ipoteca stessa. Invece, se si intende sollevare contestazioni sulla legittimità delle imposte (per es. se non dovute, se già pagate, se prescritte, ecc.), l’opposizione va svolta contro l’avviso di accertamento o la cartella di pagamento (cosiddetti “atti presupposti”).

L’iscrizione di ipoteca può essere dichiarata illegittima per:

– omesso invio della comunicazione preventiva;

– difetto di motivazione;

– assenza dell’indicazione del responsabile del procedimento;

– omessa o irrituale notifica della cartella di pagamento o dell’avviso di accertamento esecutivo;

– mancato rispetto del limite previsto dalla legge [1], secondo cui l’espropriazione immobiliare (e quindi l’ipoteca) non può avvenire per le somme di importo inferiore a 20.000 euro;

– sproporzione della misura adottata rispetto al credito vantato.

La comunicazione preventiva

Con le novità introdotte del 2011 [2], Equitalia, prima di procedere a iscrivere ipoteca, deve notificare al proprietario dell’immobile una comunicazione preventiva: essa contiene il preavviso che, in mancanza di pagamento delle somme dovute entro il termine di trenta giorni, sarà iscritta ipoteca.

Pertanto, in caso di mancata notifica del preavviso o di errore nella notifica dello stesso, è possibile eccepire la nullità dell’iscrizione di ipoteca.

Questa comunicazione preventiva va notificata esclusivamente al proprietario dell’immobile e non a persone diverse, anche se queste ultime vantano sull’immobile diritti di altra natura (per esempio, l’usufrutto).

Tale preavviso di iscrizione di ipoteca  deve contenere l’identificazione dell’immobile e l’indicazione della somma per la quale l’ipoteca è iscritta, il valore dell’immobile compresa la relativa rendita catastale, l’allegazione delle cartelle di pagamento non pagate, nonché l’atto di iscrizione a opera dell’agenzia del Territorio e le informazioni relative al tributo, ivi compreso il titolo per il quale si chiede il pagamento [3].

In mancanza di tale motivazione, si può eccepire, davanti al giudice tributario, la nullità dell’iscrizione di ipoteca.


note

[1] Articolo 76 del Dpr 602/73.

[2] Legge 106/2011.

[3] A norma dell’articolo 7 dello Statuto del contribuente, infatti, gli atti dell’amministrazione finanziaria, e quelli degli agenti della riscossione, devono essere motivati e contenere tutti i presupposti di fatto e di diritto che li hanno determinati.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube