Lotta ai contanti: le novità in arrivo

23 Settembre 2019 | Autore:
Lotta ai contanti: le novità in arrivo

Non più solo obblighi e sanzioni ma anche incentivi e sconti per convincere gli italiani a passare alla moneta elettronica: ecco il piano del Governo.

Il Governo Conte sta preparando un piano di misure che hanno un unico obiettivo: scoraggiare l’uso del denaro contante in favore dei pagamenti tracciabili. Le proposte del Governo cercano di favorire l’uso della moneta elettronica per combattere l’evasione fiscale e così aumentare il gettito nelle casse dello Stato.

La lotta ai contanti è fatta di diversi strumenti, dalla carta di identità che diventa uno strumento di pagamento, allo scoraggiamento delle operazioni in contanti mediante numerosi “paletti” ai prelievi e versamenti bancari. Vediamo allora quali sono le principali novità in arrivo su questo fronte e come esse cambieranno i nostri comportamenti.

Innanzitutto, è già pronta la nuova anagrafe dei conti correnti, che consentirà all’Agenzia delle Entrate di selezionare i contribuenti che effettuano movimenti di denaro anomali. Superare le “soglie di attenzione” nei prelievi o versamenti in contanti (mille euro ad operazione o 10.000 euro al mese) fa finire nel mirino perché comporta una segnalazione di partenza che mette sotto osservazione le operazioni svolte.

Poi, ci sono i limiti di legge ai pagamenti effettuabili in contanti: vietati oltre i 3 mila euro e per tutte le retribuzioni di lavoro. Completa il quadro la fatturazione elettronica (che dal 2020 potrebbe essere estesa anche ai forfettari, i contribuenti con ricavi annui inferiori a 65mila euro) e lo scontrino fiscale elettronico che dal 1° gennaio 2020 entrerà in vigore; sono misure che indirettamente incidono sulle modalità di pagamento perché fotografano l’operazione svolta e suggeriscono di impiegare strumenti tracciabili per prevenire eventuali controlli.

Ora, si cerca di potenziare i pagamenti elettronici attraverso incentivi per gli esercenti, escludendo le commissioni al Pos (i terminali che consentono di pagare con carte di credito o di debito) per tutte le transazioni di importo fino a 25 euro. Tutti i negozi ne sono obbligatoriamente dotati da alcuni anni, ma non esiste alcuna sanzione per chi non lo fa. Inoltre, sono ancora molto poco usati, come le stesse carte.

L’eliminazione delle commissioni dovrebbe favorire i micropagamenti, come il caffè al bar, e i piccoli acquisti quotidiani, come la spesa al supermercato, dove ancora si paga in contanti nell’85% dei casi.

Gli italiani continuano a preferire il contante e per questo il Governo sta elaborando un piano che non è fatto solo di obblighi e sanzioni, ma anche di incentivi, per spostare le abitudini di comportamento verso il digitale e far diventare desuete le banconote e le monete.

Per questo, un progetto prevede di mettere detrazioni e sconti fiscali per chi paga con carte o con bonifico, non ammettendoli, invece, a chi si ostina ad effettuare i pagamenti in contanti. Le somme da riconoscere in rimborso ai contribuenti saranno compensate dall’aumento del gettito fiscale: molte transazioni commerciali o di lavoro autonomo, attualmente sommerse, verrebbero recuperate.

C’è, infine, il progetto di creare una carta unica che fonderà le attuali carte di identità e tessere sanitarie e avrà la funzione di attivare i pagamenti presso gli sportelli bancari e postali e, in seguito, anche presso gli esercizi commerciali, operando come una carta prepagata ricaricabile. Un modo in più per favorire i pagamenti elettronici a scapito del denaro contante.


14 Commenti

  1. Un bonifico costa 3.50 già d affitto pago 500 euro più i 2 euro del bollo per la ricevuta ladri fatemi fare il bonifico gratis

    1. Cambia banca..ad esempio io sono cliente mediloanum da 1990 e non pago bonifici e bolli per ricevute…ovviamente online

  2. Speriamo che sarà così, ma non ci credo. Il contante e impossibile eliminarlo, il valore e proprio la carta stampata e non le carte online. Per i pagamenti contanti secondo me ci sarà più evasione, anche perché paghi in contanti senza ricevuta e chiedi lo sconto al commerciante , e tutto da rivedere.

  3. Sarebbe molto meglio non farlo perché così si farebbe un ennesimo regalo alle banche e i cittadini sarebbero svantaggiati sarebbe meglio trovare il modo di non far aprire conti correnti nei paradisi fiscali da parte di chi cerca di evitare di pagare il dovuto con trucchi di ogni genere e far pagare il giusto alle multinazionali che sfruttano, alle banche anche i politici andrebbero controllati e soprattutto cominciare a tagliare gli sprechi che sono tanti

  4. Non è il piccolo che evade, ma il grande portafoglio, e non rompete i coglioni, il povero non puo evadere perche non arriva a fine mese per quel poco che prende, siete dei bastardi spremere sempre il limone dove ormai non ce succo, pidioti di merda.

  5. Ricordo anche ai cosiddetti PROFESSORONI….Che parlando di mercato del lavoro esiste un esercito di 40enni e 50 enni senza lavoro e che riescono solo a trovare lavori di sopravvivenza in nero e con tariffe da 3.50 centesimi all ora
    Stop al contante vuol dire ancora una volta lasciare col culo per terra tutte queste persone di cui NESSUNO SE NE OCCUPA
    E RICORDO A LO SIGNORI CHE TUTTI I CORSI DI RIQUALIFICAZIONE NON SERVONO A NULLA SONO SOLO UN BUSINESS PER LE SCCUOLE CHE LI ORGANIZZANO.
    VERGOGNATEVI…MA AHIMÈ NON AVETE NEANCHE IL SENSO DELLA VERGOGNA

  6. E chi non ha un lavoro o non riesce a trovarlo per via dell età come fa a vivere? Me lo spiegate per favore, politici di merda???

  7. Caro governo non eletto dal popolo andate a fanculo o 54 anni e sto cercando lavoro che purtroppo grazie alle vostre politica di merda non trovo .per quanto riguarda il pagamento in contanti io lo farò sempre non sarò mai un centesimo ai vostri banchieri di merda .ultima cosa da foggiani mi faccio meraviglia che il sig.conte mio coincittadino si sia calato anche lui le mutande andate tutti al diavolo

  8. No contante uguale fine della libertà per noi gentucola di m…. Per i potenti tutto come prima… EVVIVA!!!!!

  9. Perché non avete chiesto hai cittadini tramite il voto quale governo volevamo? O paura di perdere la poltrona?Forse è questa la risposta PAURA……

  10. O forse è solo l’ulteriore piccolo passo verso il controllo totale della popolazione…? Avete presente la novella della ignara rana in pentola a cui si aggiunge calore fino alla sua completa cottura? A quando il microchip sottocutaneo? Ma politici e massoni di merda credete veramente che tutti del popolino siano una massa di coglioni?

    1. Purtroppo ci si trova costretti a cambiare i pagamenti da contanti a carte e bancomat visto che nel nostro paese sono tutti onesti allora come mai si evadono 150/200miliardi ogni anno? Chi e onesto non deve temere nulla chi lo è meno sono guai chiaramente non sarà facile ma per i comuni mortali potrebbe essere vantaggioso pagare tutti per pagare meno

  11. Perché i parassiti legalizzati che guadagnano migliaia di euro rubarti per legge a chi produce ricchezza devono per forza essere sempre mantenuti???

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube