Business | Articoli

Come diventare innovation manager

26 Settembre 2019
Come diventare innovation manager

Le caratteristiche che deve avere un manager di successo nell’era digitale e tecnologica. 

“Soldi e successo” non è più il grido di un’Italia rampante, quella degli anni ‘80, rivolta alla ricerca della fortuna e della ricchezza. Oggi, è un vessillo che deve issare chi non vuole cadere nell’oblio della massa, in un mercato sempre più esigente e pieno di concorrenza. Deve puntare ai soldi e al successo non chi vuol fare la vita sfarzosa, ma chi vuole tentare di sopravvivere in un’economia globalizzata dove i concorrenti non sono più quelli della stessa città, ma tutto il mondo del web.

Ecco perché – come ci comunica la nostra agenzia stampa Adnkronos – la Federmanager ha voluto stilare l’abc dell’innovation manager.

Perché proprio “innovation”? Perché è proprio con i nuovi strumenti che la tecnologia mette a disposizione che si può sperare di ritagliarsi un posto di rispetto nel mercato. 

Ma chi è l’innovation manager?

L’innovation manager è colui che, pur non essendo un tecnologo e un iper specialista, riesce a creare una visione connettiva di vari aspetti e di varie competenze necessarie a governare il salto verso la digitalizzazione e permettere all’impresa di entrare in una consapevolezza di industry 4.0.

Possiede un mix di competenze hard (tecniche e di settore) e soft, nel senso di una capacità di leadership vissuta sul campo (capacità di ascolto oltre che di guida, di negoziazione e di motivazione ecc.).

Ai manager è richiesto di iniziare e supportare azioni organizzative che utilizzano i dati messi a disposizione dall’integrazione cyberfisica della produzione e dalla immersione nella rete al fine di generare valore. Non è necessario essere statistici o informatici, ma serve conoscere gli elementi di base di Data science, sia per la analisi dei dati che dei testi.

I manager devono essere utilizzatori attivi, curiosi, intelligenti delle enormi opportunità offerte dalle tecnologie digitali. Non è necessario essere tecnologi né saper programmare, ma serve lavorare insieme agli esperti in progetti concreti e finalizzati alla creazione di valore.

I manager devono essere i leader del cambiamento, ma anche gli orchestratori e i mediatori di competenze diverse. Gestire team diversi per competenza, orientamento operativo, anzianità di servizio, genere. Servono competenze soft di alto livello, da aggiornare continuamente.

L’innovation manager è quindi la figura migliore per guidare i processi, acquistare una tecnologia, per connettere idee/persone/tecnologie e non solo per introdurre un’automazione o algoritmi che possono anche essere astratti e inutili, se non calati in un contesto che si vuole portare alla innovation possibile. In altri termini, il manager, più di altri, è la figura che può dare il leverage per un salto di qualità fondamentale sia alle Pmi sia alle aziende medio-grandi. Per questo, investire sugli innovation manager (ancor meglio se certificati) è la base per avere ritorni e valore aggiunto.

Per tutti questi motivi, l’innovation manager certificato è la figura che unisce strategia e tecnologia, soluzioni concrete e nuove prospettive, con la garanzia data dalla certificazione di Federmanager che la sua formazione e le sue esperienze pregresse sono state esaminate e validate da grandi esperti del mondo accademico o manageriale.

BeManager è il nome del percorso di certificazione delle competenze manageriali dedicato agli iscritti Federmanager che attesta le competenze curriculari, erogando formazione e corsi specifici, e le soft skill, competenze trasversali che vanno oltre l’ambito tecnico. È un percorso realizzato dai manager per i manager e si concentra sui profili più richiesti dal mercato.

Federmanager ha realizzato questo percorso per validare la professionalità dei manager rafforzando la loro spendibilità nel mondo del lavoro e per offrire alle imprese, ma in particolare alle Pmi, un serbatoio di profili manageriali portatori di competenze certificate.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA