Politica | Articoli

Rottamazione vecchia auto: arriva il bonus da 2mila euro

27 Settembre 2019
Rottamazione vecchia auto: arriva il bonus da 2mila euro

Il DL Clima potrebbe arrivare in Consiglio dei ministri già la prossima settimana: si discute anche ad agevolare gli abbonamenti per i mezzi pubblici.

Con l’arrivo di ottobre fanno ingresso le varie ipotesi di manovre e manovrine da inserire nella legge di fine anno. Alcune di queste sono spesso dei semplici rumors; altre, invece, diventano vere e proprie disposizioni di legge, seppur a seguito di tormentati iter. Al momento, il Governo deve recuperare le coperture per chiudere, una volta per tutte, la partita con le clausole di salvaguardia e scongiurare l’aumento Iva. Proprio ieri si è parlato di prevedere un incremento dell’Iva solo sui pagamenti in contanti, con un bonus per chi, invece, utilizzerà carte di credito e bancomat. Ne abbiamo parlato già nell’articolo Aumento Iva per chi paga in contanti.

C’è poi la nuova tassa sulla plastica, quella cioè su imballaggi e bottiglie, a cui il Governo sta studiando in alternativa alla tanto contestata idea di tassare lo zucchero, inteso sia come bibite gassate che come merendine.

Tra le agevolazioni, invece, si fa strada quella per il rilancio del settore automobilistico. Si pensa a garantire – anche in funzione dello smaltimento dei veicoli più vecchi, maggiormente inquinanti – un bonus rottamazione auto da 2mila euro agganciato agli abbonamenti per i mezzi pubblici e alla sharing mobility. «Io punto a quello, ci sto provando», ha sottolineato ieri il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

Chi rottama, entro il 31 dicembre 2021, autovetture omologate fino alla classe Euro 4, ottiene fino ad esaurimento delle risorse, un “buono mobilità” pari ad “euro 1.500 per essere utilizzato, entro i successivi tre anni, per l’acquisto, anche a favore di un convivente, di abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e di altri servizi ad esso integrativi nonché per l’abbonamento a servizi di sharing mobility con veicoli elettrici o a emissioni ridotte. Il «buono mobilità» non costituisce reddito imponibile del beneficiario”.

La nuova misura potrebbe trovare ingresso nel cosiddetto decreto legge Clima che andrà in parallelo con la legge di stabilità. «Le coperture ci sono» ha detto Costa; «Credo che siamo molto vicini a chiudere». Il DL clima potrebbe arrivare in Consiglio dei ministri il prossimo 3 ottobre.

Tra le norme del decreto più discusse, il possibile taglio degli incentivi per le attività inquinanti e le norme – nel segno dell’economia circolare – sul cosiddetto «zero waste», il processo di recupero eseguito su un rifiuto, al termine del quale perde tale qualifica per acquisire quella di prodotto.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube