Diritto e Fisco | Articoli

Gli utenti di Facebook sono monitorati

7 dicembre 2011


Gli utenti di Facebook sono monitorati

> Diritto e Fisco Pubblicato il 7 dicembre 2011



Facebook traccia i propri utenti: a confermarlo sarebbero alcune rivelazioni fatte, nel corso di un’inchiesta condotta negli U.S.A., da alcuni dirigenti del social network.

Senza tuttavia spiegare come e perché, i funzionari hanno ammesso che Facebook è in grado di entrare nelle nostre vite. Attraverso dei cookie autoistallanti [1], il sito registra in modo minuzioso le pagine visitate da ogni utente negli ultimi novanta giorni e, su tali risultanze, calibra una pubblicità “personalizzata” [2].

I vertici di Palo Alto minimizzano e parlano di misure per aumentare la sicurezza degli utenti, ma non smentiscono il fatto stesso della memorizzazione dei dati.

In più, risulterebbe [3] che l’azienda abbia brevettato dei sistemi per sfruttare quest’imponente massa di dati [4] per scopi commerciali anche esterni al social network, da vendere quindi a terzi.

In Europa, la direttiva sul trattamento dei dati personali risulta molto rigorosa nell’affermare il diritto di ogni cittadino a conoscere l’uso che dei propri dati viene effettuato e i soggetti responsabili alla tenuta. Ciò implica un comportamento, da parte dell’azienda, volto ad “agevolare l’accesso ai dati personali da parte dell’interessato” [6].

di LUIGI GARGANO

 

 

note

[1] Il sito www.microsoft.com spiega che “i cookie sono piccoli file che i siti web salvano sul tuo disco rigido alla tua prima visita. Una tessera identificativa esclusivamente tua. Il suo compito è comunicare al sito quando torni. Pur essendo possibile un uso criminale dei cookie quando contengono dati personali, il cookie in sé e per sé non è dannoso. Molti siti web se ne avvalgono. I cookie ci dicono con che frequenza visiti le pagine e questo ci aiuta a capire quali informazioni ti interessano. In questo modo, possiamo offrirti più contenuti che ti interessano e meno che non ti interessano. Ma se non ti iscrivi a un sito e non inserisci informazioni personali, l’unica cosa che il server sa è che qualcuno con il tuo cookie è tornato a visitarlo. Nient’altro”.

[2] Quella per es. alla destra nella pagina principale.

[3] Intervista tratta da USA Today www.usatoday.com.

[4] Si parla di 800 milioni di utenti.

[5] Art. 8 D.lgs n. 196 del 30 giugno 2003, cd. Testo Unico sulla Privacy.

[6] Art. 10 D.lgs n. 196 del 30 giugno 2003.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI