Politica | News

Il Governo vuol far votare i minorenni: ecco le nuove proposte

1 Ottobre 2019 | Autore:
Il Governo vuol far votare i minorenni: ecco le nuove proposte

La proposta di un ex premier e il successo inaspettato: ora, tutte le forze politiche vogliono il voto dei 16enni. Ma arrivarci non è semplice.

L’ex premier Enrico Letta ha lanciato ieri, in un’intervista a Repubblica, la proposta di far votare i minorenni ed ha subito trovato terreno fertile nel Governo: «Abbassare la soglia per votare a 16 anni per me va benissimo. In altri ordinamenti già lo fanno», ha detto il premier Giuseppe Conte.

«Una proposta che sosteniamo da sempre», ha sostenuto il leader M5s, Luigi Di Maio, ed aggiunge «i giovani vanno ascoltati, devono avere anche il diritto di votare e scegliere chi decide della loro vita». Positivo anche il segretario Pd Nicola Zingaretti «Sono favorevole da sempre, ora è tempo». Dall’opposizione, anche la Lega rincorre l’ipotesi e dà l’ok per bocca del capogruppo in Senato Massimiliano Romeo, che ricorda: «È una proposta di Salvini. Sono anni che lo diciamo e ora ci arrivano anche gli altri». Infatti proprio la Lega lo propose già nel 2015.

Se le cose stanno così, la proposta di Letta ha avuto un successo inaspettato e sembrava che tutte le forze politiche non aspettassero altro: il voto ai 16enni ha già la maggioranza parlamentare. I giovani sono un bottino ghiotto per la politica: i 16/17 enni valgono, secondo i dati Istat, più di un milione di voti.

Precisa, però, Conte: «Non è iniziata ancora una riflessione di governo ma potremmo farla». Il che significa che di pronto non c’è nulla ma si inizia, forse, a lavorarci adesso e la discussione avverrà in sede parlamentare. In effetti, la proposta di oggi si intreccia con un’altra, da tempo in cammino e ancora non approvata: quella del voto in Senato ai 18enni che è ancora in alto mare.

Intanto, l’argomento sta già diventando un tema di battaglia e di confronto. Luigi Di Maio scrive su Fb che «È una proposta che portiamo avanti da sempre e che sosteniamo con forza. I giovani in Italia per noi vanno messi al centro della nostra politica. Se a 16 anni un giovane può lavorare e pagare le tasse, dovrebbe almeno avere il diritto anche di votare e scegliere chi decide della sua vita».

Si arriva così a discutere della maturità o meno dei giovani d’oggi e di come coinvolgerli nella vita sociale, civile e politica. Si parla di abbassare l’età per votare, ma anche di quella per diventare maggiorenni e prendere la patente. Arrivano le opposizioni di esperti e di cittadini comuni secondo cui i 16enni non sono ancora pronti a votare e a compiere altre impegnative scelte di vita, in un’età ancora adolescenziale e con una personalità in fase di formazione.

Sarà una coincidenza, ma all’indomani della manifestazione di venerdì scorso sul clima, che ha avuto una percentuale altissima di adesione tra i ragazzi, adesso la politica sta prendendo i giovani sul serio. Ora, bisogna vedere se i giovani prenderanno sul serio la politica.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Votare a 16 anni, non credo sia una buona idea. A 16 anni i giovani sono manipolabili e non ragionano da adulti. Che poi ai partiti piaccia l’idea è un altra cosa, 1.000.000 di voti fa gola a tutti i partiti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube