Manovra: arriva la riforma del settore agricolo

1 Ottobre 2019
Manovra: arriva la riforma del settore agricolo

Agricoltura: al centro la lotta al caporalato, sostenibilità ambientale, sociale ed economica. 

Con la nuova legge di bilancio, è in arrivo una legge per mettere mano a una riforma del settore agricolo “con molte deleghe per immaginare il futuro del settore e rispondere da subito a temi concreti per semplificare la vita alle imprese” come ha annunciato la ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova facendo riferimento al collegato alla manovra di bilancio dedicato all’agricoltura, nella Nota di aggiornamento al Def approvato ieri dal Cdm.

Lotta al caporalato, sostenibilità ambientale, sociale ed economica saranno al centro delle politiche che il governo intende portare avanti. Lo rivela la nostra fonte Adnkronos.

Nel documento, si legge, infatti, che “è prioritario rimettere l’agricoltura e l’agroalimentare al centro delle scelte economiche e sociali del Paese, semplificando il rapporto tra Istituzioni e imprese, potenziando gli investimenti nelle filiere Made in Italy e garantendo il rispetto dei diritti dei lavoratori agricoli con la piena applicazione della norma di contrasto al caporalato, in modo da fronteggiare la concorrenza sleale a danno delle imprese che operano nella legalità”.

Si sottolinea poi “il ruolo attivo che il settore primario può svolgere nello sviluppo dell’economia circolare e nel contrasto ai cambiamenti climatici” e in questa ottica “occorre pertanto potenziare gli strumenti di investimento e le risorse dedicate alle infrastrutture irrigue, alla prevenzione del dissesto idrogeologico a partire dalle aree rurali, allo sviluppo della ricerca sulle colture tradizionali del modello produttivo nazionale, all’incentivo dell’agricoltura di precisione”.

Particolare attenzione verrà data allo sviluppo delle filiere con “il rafforzamento dei rapporti tra agricoltori, allevatori, trasformatori e distribuzione”. E viene ritenuto “strategico incrementare l’aggregazione nel settore” si legge “per garantire un percorso trasparente di formazione dei prezzi e di tracciabilità dei prodotti”.

Sarà necessario “investire in innovazione, benessere animale e ricerca, in particolare nel settore zootecnico, e puntare al rafforzamento del sistema fitosanitario” in relazione agli effetti del cambiamento climatico e al rischio di diffusione di fenomeni a forte impatto come la Xylella fastidiosa o la cimice asiatica. Quanto alle produzioni biologiche “si intende potenziare l’azione nazionale, anche attraverso una maggiore diffusione delle mense scolastiche biologiche certificate”.

Inoltre, “in campo forestale, – si legge – il Governo intende portare avanti la Strategia forestale nazionale, in coerenza con la prospettiva europea di sviluppo sostenibile applicata al settore boschivo”. Infine, in campo in rifermento alla nuova Pac “si intende lavorare per stabilizzare le risorse indirizzate al settore, tutelare il reddito delle imprese, valorizzare le caratteristiche delle produzioni italiane, sostenere di più e meglio le imprese condotte da giovani e donne”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube