HOME Articoli

Lo sai che? Redditometro valido anche per le dichiarazioni anteriori alla sua approvazione

Lo sai che? Pubblicato il 3 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 3 giugno 2013

Gli strumenti di accertamento sintetico possono essere utilizzati anche per le dichiarazioni dei redditi presentate dai contribuenti prima dell’approvazione dei decreti ministeriali.

 

L’Agenzia delle Entrate può utilizzare il redditometro anche per le dichiarazioni presentate dai contribuenti prima della sua approvazione. Lo ha detto la Cassazione in una recente sentenza [1] con cui ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate. Il Fisco non è dunque obbligato a utilizzare il redditometro solo alle dichiarazioni presentate successivamente alla sua entrata in vigore, ma anche a quelle presentate prima dell’entrata in vigore dei decreti ministeriali di approvazione. Ciò per via della natura esclusivamente procedimentale degli strumenti accertativi [2].

note

[1] Cass. sent. n. 13776 del 31.05.2013.

[2] DPR n. 600/1973 art. 38, comma 4.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI