HOME Articoli

Lo sai che? Cartella esattoriale: inutile separarsi. Responsabili entrambi i coniugi

Lo sai che? Pubblicato il 9 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 9 giugno 2013

La separazione dei coniugi non esclude la responsabilità di entrambi per il pagamento della cartella ai fini dell’Irpef a carico del marito.

Nei casi di dichiarazione dei redditi congiunta, entrambi i coniugi sono responsabili in solito per la cartella esattoriale a titolo di Irpef, anche se quest’ultima è stata notificata a uno soltanto dei due, ed anche dopo la separazione personale. Lo ha detto la Cassazione con una recente sentenza che farà tremare gli esperti in separazioni fasulle [1].

Ricorda la Suprema Corte che, secondo la legge [2], i coniugi sono entrambi responsabili per il pagamento dell’importo, sopratasse, pene pecuniarie e interessi iscritti a ruolo, a titolo di Irpef, a nome del marito, a seguito di accertamento a carico di quest’ultimo, anche se successivamente è venuta meno la convivenza matrimoniale per separazione personale.

Del resto, nel caso di dichiarazione congiunta dei redditi da parte dei coniugi, la moglie è legittimata a proporre autonoma impugnazione per contestare gli accertamenti a carico del marito [2].

note

[1] Cass. sent. n. 13759 del 31.05.2013.

[2] Art. 17, comma 4, L. 114/1977.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI