Diritto e Fisco | Articoli

Eccesso di velocità: multa se la telecamera viola la privacy


Eccesso di velocità: multa se la telecamera viola la privacy

> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 giugno 2013



Lo strumento è chiamato Argos: al cittadino va fornita la cosiddetta informativa sulla privacy.

Le multe fatte con telecamere che, invece di semplici fotografie, consegnano alle autorità veri e propri filmati sono nulle quando al cittadino non è stata fornita la cosiddetta informativa sulla privacy [1].

Anche lo strumento di controllo elettronico della velocità deve infatti rispettare il codice della privacy e tutte le sue prescrizioni. A dirlo è stato il Giudice di Pace di Venezia, in una recente sentenza [2]. Nel caso di specie, il superamento dei limiti era stato misurato non da un semplice autovelox, ma dal famoso Argos, una sorta di strumento per la videosorveglianza urbana.

Le telecamere, dunque, ancor più degli autovelox, devono essere rispettose della privacy dei cittadini, specie quando le immagini possono essere ingrandite in fotogrammi chiari e nitidi. Chiunque passi nelle vicinanze, infatti, deve essere messo nella condizione di sapere di essere ripreso. Con la conseguenza che anche le relative multe sono nulle.

note

[1] Art. 13 D.lgs. 196/2003.

[2] G.d.P. Venezia, sent. n. 834/2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Buongiorno. “Le multe fatte con telecamere … sono nulle quando al cittadino non è stata fornita la cosiddetta informativa sulla privacy.”: come si fa a consegnare l’informativa PRIMA di entrare nel capo di azione della telecamera? Grazie per la risposta e per il servizio.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI