HOME Articoli

Lo sai che? Fondo patrimoniale in presenza di figli minori

Lo sai che? Pubblicato il 2 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 2 giugno 2013

Per costituire un fondo patrimoniale a favore di un’intera famiglia, dove sono presenti anche minori, occorre l’autorizzazione del giudice tutelare e, una volta costituito il fondo patrimoniale, le future vendite con presenza di minori come sono regolate?  

Il fondo patrimoniale si costituisce mediante stipula di atto pubblico in forza del quale (entrambi i coniugi, un coniuge con il consenso dell’altro, o un terzo con il consenso dei coniugi) determinati beni vengono destinati a far fronte ai bisogni della famiglia. In questa sede, le parti stabiliranno, nei limiti consentiti dalla legge, le regole da applicare per gli atti dispositivi dei beni costituiti in fondo.

In assenza di pattuizioni, per l’alienazione è necessario il consenso di entrambi i coniugi e, se vi sono figli minori, l’autorizzazione del giudice, tenuto a valutare la necessità e l’utilità dell’operazione. Questa tesi tuttavia non trova pieno riscontro in giurisprudenza. Alcuni tribunali si sono orientati anche nel senso opposto, di ritenere non necessaria l’autorizzazione del tribunale (leggi gli articoli nei box posti in basso a questo articolo).

La morte di uno dei coniugi determina lo scioglimento del fondo patrimoniale; in presenza di figli minori e in deroga a tale regola generale, il fondo patrimoniale continua a durare, tuttavia, fino al compimento della maggiore età dell’ultimo figlio.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI