Diritto e Fisco | Articoli

Modello 730: in Gazzetta il nuovo termine 2013 per la presentazione

3 Giugno 2013
Modello 730: in Gazzetta il nuovo termine 2013 per la presentazione

È stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 126/2013, il decreto del ministero dell’Economia per il differimento, per l’anno 2013, del termine per la presentazione del modello 730 e della relativa trasmissione telematica.

Di seguito riportiamo il testo originale del provvedimento costituito da un solo articolo.

Termini per la presentazione e la trasmissione  delle  dichiarazioni dei  redditi  modello   730/2013 per i CAF-dipendenti e i professionisti abilitati

1. I possessori dei redditi indicati all’articolo 37, comma 1,  del decreto  legislativo  9  luglio  1997,  n.  241,  possono  presentare l’apposita dichiarazione semplificata  e  le  schede  ai  fini  della destinazione dell’otto  e  del  cinque  per  mille  dell’imposta  sul reddito  delle  persone  fisiche  entro  il  10  giugno  2013  ad  un CAF-dipendenti o ad  un  professionista  abilitato,  unitamente  alla documentazione  necessaria  all’effettuazione  delle  operazioni   di

controllo.

2. I CAF-dipendenti e i professionisti abilitati, nell’ambito delle attività di assistenza fiscale di cui all’articolo 34, comma 4,  del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, provvedono:

a) entro il 24 giugno 2013, a consegnare  al  contribuente  copia della  dichiarazione   elaborata e il relativo prospetto di liquidazione;

b) entro il giorno 8  luglio  2013,  a  comunicare  il  risultato finale delle dichiarazioni e a  effettuare  la  trasmissione  in  via telematica all’Agenzia delle entrate delle  dichiarazioni  presentate ai sensi dell’articolo 13 del  regolamento  di  cui  al  decreto  del Ministro delle finanze 31 maggio 1999, n. 164.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube