Diritto e Fisco | Articoli

A causa della crisi economica, rivisti gli studi di settore del 2012

4 Giugno 2013
A causa della crisi economica, rivisti gli studi di settore del 2012

La crisi porta al ribasso gli standard degli studi di settore.

Fisco più buono per professionisti, commercianti, settore terziario e manifatturiero: a causa della crisi economica, il Ministero dell’Economia ha deciso di rivedere gli indici per gli accertamenti sui redditi.  È stato appena pubblicato, in Gazzetta Ufficiale [1], il decreto che adegua gli standard alle difficoltà del mercato.

Pertanto, tutti i contribuenti che, nel periodo di imposta 2012, avranno dichiarato, a seguito dell’adeguamento, ricavi e compensi uguali o superiori a quelli indicati negli studi di settore, per come oggi modificati dai correttivi del decreto, non subiranno, per tale annualità, accertamenti basati sugli studi di settore.


note

[1] Gazz. Uff. n. 126/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube