Diritto e Fisco | Articoli

Multe: ricorso al Giudice scaduto. Autotutela al Prefetto?

6 Giugno 2013
Multe: ricorso al Giudice scaduto. Autotutela al Prefetto?

Una strada sempre aperta, per il cittadino, per far annullare le contravvenzioni illegittime: anche se i termini per ricorrere al giudice di pace sono scaduti, c’è sempre l’autotutela al Prefetto.

Se il conducente lascia scadere il termine per impugnare la multa davanti al giudice di Pace e, di conseguenza, gli sia arrivata la cartella esattoriale, ha sempre la possibilità di presentare ricorso in autotutela al Prefetto onde ottenere l’annullamento della sanzione.

L’autotutela è la possibilità che la legge concede alla pubblica amministrazione di riesaminare i propri atti che appaiano illegittimi, sia per eventuali vizi di forma che di sostanza.

Il codice della strada stabilisce [1] che il Prefetto può disporre, in autotutela, l’annullamento della sanzione illegittima solo fino alla formazione del ruolo. Tuttavia, il ministero dell’Interno, con una circolare [2],ha ritenuto possibile che, in caso di palesi errori, l’autorità amministrativa che ha emesso il ruolo può comunque, in qualsiasi momento, chiederne all’esattore la cancellazione. Ciò – precisa il ministero – non riguarda solo il caso di errori materiali commessi in occasione della compilazione del ruolo, ma anche il caso di errori sull’accertamento dell’illecito stradale stesso.

Dunque, la strada del ricorso in via di autotutela è sempre aperta al cittadino, anche se questi si sia dimenticato di impugnare la contravvenzione e, nel frattempo, gli sia stata notificata la cartella esattoriale.


note

[1] Art. 386, ultimo comma, c.d.s.

[2] Min. Interno circolare M/2413 del 10.03.1999.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube