Diritto e Fisco | Articoli

Tasse e pressione fiscale: si lavora per lo Stato fino al 12 giugno

11 Giugno 2013
Tasse e pressione fiscale: si lavora per lo Stato fino al 12 giugno

Mai il tax freedom day era stato così lontano: la pressione fiscale ha raggiunto un record negativo mai toccato prima nella recente storia del nostro Paese.

Quest’anno il giorno della liberazione cadrò il 12 giugno: mai era stato così lontano. Si tratta della “liberazione fiscale”, ossia di quella data a partire dalla quale i guadagni dei contribuenti italiani non serviranno più a pagare le tasse, ma potranno essere liberamente spesi per mantenere la famiglia.

In altre parole, tutto ciò che l’italiano medio guadagna dal primo gennaio al 12 giugno va a finire in tasse allo Stato; il residuo può rimanere nelle tasche del lavoratore.

Quest’anno sono stati necessari ben 162 giorni per assolvere agli obblighi fiscali e contributivi richiesti dallo Stato. Si tratta di un record negativo mai toccato nella recente storia del nostro Paese. Nel 1980, la pressione fiscale era di ben 13 punti in meno.

A calcolare il cosiddetto “Tax freedom day” è stata la Confederazione Generale Italiana dell’Artigianato (CGIA).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube