HOME Articoli

Lo sai che? Vuoi evitare il fermo auto? Cointestala a un familiare

Lo sai che? Pubblicato il 10 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 giugno 2013

Il fermo sul veicolo che sia in comproprietà di due o più soggetti, di cui uno solo è debitore dell’Erario, è oggettivamente inapplicabile.

Non hai pagato il bollo, qualche multa o altre tasse e il pericolo del fermo auto ti assilla? Non c’è problema: esiste un facile rimedio per evitare la possibilità delle ganasce fiscali (o, eventualmente, per ricorrere al giudice in caso vengano applicate): cointestare il mezzo a un altro soggetto (possibilmente fidato). Questo, almeno, è l’orientamento di alcuni giudici.

Qualora il veicolo sia cointestato a due soggetti, di cui solo uno è debitore nei confronti dello Stato o di un ente pubblico, il provvedimento di fermo – in quanto interdittivo dell’uso del veicolo [1] – andrebbe a colpire anche l’altro comproprietario, che non è debitore. Quest’effetto – poiché preclude anche al non debitore il diritto di circolare – è certamente contrario allo scopo perseguito dalla legge. Perciò la Commissione tributaria provinciale di Macerata [2], ha ritenuto “oggettivamente inapplicabile” il fermo di un veicolo comune a più proprietari, quando non tutti sono debitori verso l’agente della riscossione.

Alla luce di quest’orientamento giurisprudenziale, il provvedimento di fermo è dunque illegittimo se applicato a un mezzo cointestato a due soggetti di cui uno solo è debitore delle imposte. Il soggetto non debitore potrà quindi chiedere la cancellazione dal Pra (pubblico registro automobilistico), previa citazione di Equitalia (o altro agente della riscossione) davanti all’autorità giudiziaria ordinaria. Intanto, egli ha il diritto di circolare, senza temere di incorrere nella sanzione da 770 a 3.086 euro, né nella confisca del veicolo [3].

note

[1] Art. 214 C.d.s., approvato con Dlgs 30 aprile 1992, n. 285.

[2] CTP Macerata, sent. n. 181 del 25.10.2007.

[3] Ex Art. 214, ultimo co., C.d.s.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

10 Commenti

  1. Ovviamente la comunione legale dei beni non va considerata… saranno in comunione anche i debiti familiari… sei d’accordo?

  2. salve…leggendo questo articolo mi sento preso in causa…ho ricevuto un fermo dell auto cointestata a me e mio padre x una multa pagata 6 anni fa… solo che non ritrovo i bollettini… come devo comportarmi dato ke nn sono il debitore?

  3. Buongiorno un autoveicolo cointestato tra due cognati e possibile che possa scattare un fermo amministrativo.

  4. Scusate, la legge dice una cosa, ma le Agenzie recupero crediti dei comuni e delle regioni fanno quello che vogliono.
    Io ho la macchina cointestata con mia moglie sin da quando l’ abbiamo comprata. Mi è stato dato fermo amministrativo per una multa di 160€ non pagata per dimenticanza. Ditemi voi se è normale!!!

    1. …dato che loro fanno quello che vogliono , una volta saldata la posizione debitoria con l’ente creditore, l’ente ti invierà il documento di disposizione della cancellazione del fermo amministrativo, che dovrai presentare al P.R.A. versando € 32 se hai il Certificato di Proprietà o € 48 se hai il Foglio Complementare.
      Bene, non cancellare il fermo al P.R.A, metti una copia del documento ricevuto dall’ente insieme ai doc auto, in caso di fermo per controlli esibiscilo dicendo che non hai ancora avuto tempo di andare al P.R.A.
      L’auto risulta con il fermo, tu hai il doc di disposizione della cancellazione del fermo amministrativo e sei a posto, nessun altro ente richiederà mai un fermo amministrativo su un’auto sulla quale risulta già esserne presente uno.
      Auto con immunità dal fermo amministrativo….
      …questa è l’unica rivincita che puoi prenderti….diversamente devi citare l’ente in giudizio, ma comunque, fermo a parte , la posizione debitoria non svanirà mai….
      …le contravvenzioni van pagate…!!!

  5. Sono d’ accordo con te, ci mancherebbe!!! la mia è stata una dimenticanza di non aver pagato una multa presa da solo da me, che erano 120 poi diventati 160,00€. E’ assurdo avere un fermo amministrativo per un’ importo del genere!!!! Di cui ho saldato!!! Inoltre da quello che so io la macchina cointestata non doveva avere il fermo amministrativo visto che il debitore era uno solo!!! Per questo motivo dico che la legge dice una cosa, ma gli enti del ca…..fanno quello che vogliono!!!! Comunque ti ringrazio per la risposta, non ci avevo pensato su quanto detto da te.

  6. Voglio chiedere un parere, se qualcuno di voi è gia capitato. in caso di autocointestata, so che esiste primo intestatario , quello che richiede l’assicurazione, e il secondo intestatario. è mai capitato che il fermo arriva sul secondo?
    sul primo sarebbe anche giustificabile a mio parere ma il secondo si conviene che non è poi il vero proprietario.
    cosi volevo sapere qualche vostro parere
    saluti marco

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI