Diritto e Fisco | Articoli

Se la tua pagina Facebook ha lo stesso nome di un marchio altrui

13 Giugno 2013
Se la tua pagina Facebook ha lo stesso nome di un marchio altrui

Posso utilizzare il marchio altrui come nome del mio account Facebook, Twitter e Google+?

La legge [1] stabilisce che è vietato adottare, come nome a dominio di un sito usato nella propria attività economica, un segno uguale o simile ad un marchio già usato da altri (per un approfondimento leggi l’articolo Nomi a dominio simili a marchi. È legittimo?).

In generale la legge, è vietato  adottare come nomi a dominio di siti usato nell’attività economica un segno uguale o simile all’altrui marchio. Tuttavia, c’è illecito solo “se, a causa dell’identità o dell’affinità, c’è un rischio di confusione per il pubblico che può consistere anche in un rischio di associazione fra i due segni”.

La norma si riferisce, però, non solo ai nomi a dominio in senso stretto (ossia agli indirizzi web di siti), ma anche a qualsiasi altro segno distintivo, compresi quindi anche i nomi degli account dei servizi internet più celebri come, appunto, i social network come Facebook, Twitter e Google+.

Pertanto, è illegittimo utilizzare il marchio altrui come nome del proprio account Facebook o della propria pagina. Ma solo se ciò crea un rischio di confusione per il pubblico.

In alcuni casi, sono gli stessi prestatori di servizio (appunto, Facebook e compagni) a mettere a disposizione strumenti interni per risolvere le controversie. In ogni caso, l’eventuale violazione dei diritti di marchio può comunque essere fatta valere con una causa ordinaria in tribunale.


note

[1] Art. 22 Codice Proprietà Industriale.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube