Diritto e Fisco | Articoli

Incidente stradale: risarcimento con l’IVA anche solo col preventivo

11 Giugno 2013
Incidente stradale: risarcimento con l’IVA anche solo col preventivo

È dovuto il risarcimento comprensivo di IVA anche se non c’è la fattura perché l’autovettura non è stata ancora riparata.

In caso di incidente stradale, per ottenere dall’assicurazione il risarcimento del danno comprensivo di IVA, è sufficiente esibire un preventivo di spesa rilasciato dal carrozziere; non è necessaria invece la fattura. E, pertanto, non è obbligatorio effettuare la riparazione.

Diversi tribunali ritengono spesso che il risarcimento basato sul semplice preventivo non dia diritto all’assicurato ad ottenere anche l’IVA sulla riparazione, poiché mancherebbe la dimostrazione che sia stato effettivamente pagato il prezzo al carrozziere per la riparazione del veicolo; pertanto, il pagamento dell’IVA sarebbe un indebito arricchimento ai danni dell’Assicurazione.

Questo orientamento, però, è sbagliato: a dirlo è la Cassazione in una sentenza di ieri [1]. Secondo la Corte, infatti, il risarcimento del danno patrimoniale va esteso anche agli oneri accessori e consequenziali: se dunque il ristoro è liquidato in base alle spese necessarie a riparare un veicolo, esso deve comprendere pure l’Iva: e ciò anche nel caso in cui la riparazione non sia stata ancora effettuata.

Infatti, il danneggiato dovrà comunque prima o poi pagare l’Imposta sul Valore Aggiunto, in quanto l’autoriparatore è tenuto per legge ad addebitarla a titolo di rivalsa al committente (a meno che, beninteso, il danneggiato per l’attività che svolge non abbia diritto al rimborso o alla detrazione dell’imposta sul valore aggiunto versata).


note

[1] Cass. sent. n. 14535/2013 del 10.06.13.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube