Business | Articoli

Fattura inesistente: no detrazioni se la merce proviene da un fornitore diverso da quello indicato

14 Gennaio 2014
Fattura inesistente: no detrazioni se la merce proviene da un fornitore diverso da quello indicato

Niente detrazione Iva a meno che il contribuente non provi lestraneità allaccordo in frode al fisco.

Non è possibile ottenere le detrazione Iva sull’acquisto di merce o sulle prestazione di servizi provenienti da un fornitore diverso rispetto a quello indicato nella fattura. I documenti contabili, in questi casi, si ritengono inesistenti.

Lo ha detto la Cassazione in una recente sentenza [1].

È inutile, per il contribuente, in tali casi, dedurre che la merce sia stata consegnata e che la fattura, comprensiva di IVA, sia stata effettivamente pagata. Si realizza pur sempre una evasione di imposta. La Corte sottolinea infatti che la provenienza della merce stessa da soggetto diverso da quello figurante sulle fatture non è una circostanza indifferente ai fini dell’IVA.

Per un verso, infatti, la qualità del venditore può incidere sulla misura dell’aliquota e, per conseguenza, sull’entità dell’imposta legittimamente detraibile dall’acquirente. Per altro verso, il diritto alla detrazione non sorge comunque per il solo fatto dell’avvenuta corresponsione dell’imposta formalmente indicata in fattura. Al contrario è necessario che il pagamento dell’IVA al soggetto interposto non si traduca in una condotta agevolativa della frode fiscale posta in essere dai soggetti a monte del cessionario o committente.

Per ottenere il beneficio fiscale il contribuente deve provare la sua buona fede e cioè la non conoscenza della provenienza reale della merce o della prestazione del servizio.


note

[1] Cass sent. n. 239 del 9.01.2024.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube