Diritto e Fisco | Articoli

Spese sostenute per l’avvocato: deducibili o detraibili dalle tasse

13 Giugno 2013
Spese sostenute per l’avvocato: deducibili o detraibili dalle tasse

CNF: bisogna prevedere la deducibilità o la detraibilità per i cittadini dei costi sostenuti per le spese legali, atteso il rilievo sociale della domanda dei servizi legali.

Una proposta innovativa e rivoluzionaria quella che suggerita dal Consiglio Nazionale Forense al Parlamento e al Governo, con una lettera indirizzata pochi giorni fa ai Presidenti di Camera e Senato nonché al Capo dell’esecutivo. Il documento, che contiene numerosi suggerimenti in materia tributaria (undici, in tutto), onde raggiungere un sistema fiscale più equo, contiene anche una proposta che farà discutere. Il CNF suggerisce l’approvazione di una norma che consenta la deducibilità o la detraibilità, per i cittadini, dei costi sostenuti per le spese legali.

In altre parole, poiché l’avvocato pagato dallo Stato esiste solo per determinate categorie di soggetti meno abbienti (è il cosiddetto gratuito patrocinio per coloro che presentino un reddito annuo non superiore a 10.766,33 euro), onde non ostacolare l’esercizio dei diritti bisogna quanto meno prevedere la possibilità di scaricare dalle tasse le spese legali.

Nella lettera del Consiglio Nazionale Forense si legge anche un passaggio che spezza una lancia in favore dei cittadini tartassati dalle imposte: “Lo Stato deve esercitare correttamente il potere impositivo: le esigenze di gettito devono essere contemperate con il dovere di contribuire alle spese pubbliche secondo i principi di proporzionalità”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Salve. Sono un pensionato che ha appena concluso una causa con l’Agenzia delle Entrate per la quale il giudice si è espresso in mio favore chiudendo di fatto il contenzioso ma con la compensazione delle spese che per la mia parte risulta essere di € 3.045,00. La domanda che pongo, dopo aver letto diverse sentenze della Cassazione (16969 11/8/16) è se posso portare in detrazione nel mio 730 queste spese o è un privilegio solo delle aziende ?
    Grazie per la risposta

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube