Diritto e Fisco | Articoli

Acquisto della cittadinanza più facile per i figli degli immigrati

15 Giu 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 Giu 2013



L’acquisizione della cittadinanza italiana per i figli degli immigrati nati in Italia sarà discussa oggi in Consiglio dei Ministri, nell’ambito della riforma sulle semplificazioni.

È in arrivo la riforma sulle semplificazioni, un provvedimento cioè che consentirà di snellire, razionalizzare e ridurre la burocrazia per cittadini e imprese nei campi più svariati: dalla sicurezza sul lavoro alla tutela ambientale, dal fisco alla prenotazione delle visite mediche.

Tra le tante novità c’è anche una più facile acquisizione della cittadinanza italiana per i giovani nati in Italia da genitori stranieri. Nel disegno di legge, oggi al vaglio del Consiglio dei Ministri, è previsto che i figli degli immigrati nati in Italia, compiuti i 18 anni, possano acquistare la cittadinanza anche qualora i genitori non abbiano provveduto a tutti gli adempimenti amministrativi necessari.

Si tratta di un grosso passo in avanti verso il cosiddetto “ius soli” (letteralmente: diritto del suolo), ossia verso l’automatica acquisizione della cittadinanza per il fatto di essere nati in Italia, indipendentemente dalla cittadinanza dei genitori.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI