HOME Articoli

Lo sai che? Abbandono di minore: il reato scatta anche per poco tempo

Lo sai che? Pubblicato il 17 giugno 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 17 giugno 2013

Lasciare soli dei minori in casa anche per una sola ora può far scattare il reato di abbandono.

Con una recente pronuncia [1], la Cassazione ha chiarito si può configurare il reato di abbandono del minore anche se l’abbandono stesso è durato per un breve lasso temporale.

È pertanto sufficiente, affinché si configuri tale reato, esporre, anche per poco tempo, un minore o una persona incapace a una situazione di pericolo per la sua incolumità.

Quando si parla di “abbandono” si fa riferimento al comportamento con cui una persona incapace o minore viene lasciata in totale balìa di se stessa (o anche di  persone che non siano in grado di provvedere ad essa), in modo che da tale situazione possa derivare (seppur solo potenzialmente) un pericolo per la sua vita. Il motivo sta nel fatto che, la legge [2] intende:

tutelare la vita e l’incolumità di tutti quelli che, a causa dell’età o qualsiasi altro motivo, non siano capaci di provvedere in maniera autonoma a loro stessi e si ritrovino, di conseguenza, esposti a situazioni di pericolo;

sanzionare il comportamento di coloro i quali abbiano un particolare rapporto con la vittima, in quanto tenuti alla sua cura o custodia. La norma (sebbene si riferisca a “chiunque”) intende punire solo quei soggetti che, in funzione della loro relazione con il minore, siano tenuti a  garantirne la sicurezza.

Inoltre, perché vi sia il reato, sono necessarie la coscienza e la volontà di abbandonare la persona incapace, unite alla consapevolezza di esporla a un pericolo per via della situazione di abbandono (cosiddetto dolo generico). Pertanto il reato potrebbe ricorrere anche se chi ha il dovere di custodia ritiene il minore in grado di badare a se stesso.

 

La vicenda

Due madri avevano lasciato insieme i propri figli di 2, 4, 6 e 7 anni da soli in casa per un’ora. Sopraggiunta una zia dei bambini, questa aveva sollecitato le forze dell’ordine a intervenire.

I giudici hanno affermato che, poiché in questo caso l’abitazione era posta al terzo piano dello stabile, con libero accesso a un balcone aperto e vi era una candela accesa in cucina, i bambini erano stati esposti a una situazione di pericolo concreto.

 

note

 

[1] Cass. sent. n. 19327 del 6.05.2013.

[2] Art. 591 cod. pen. (Abbandono di persone minori o incapaci): “Chiunque abbandona una persona minore degli anni quattordici, ovvero una persona incapace, per malattia di mente o di corpo, per vecchiaia, o per altra causa, di provvedere a se stessa, e della quale abbia la custodia o debba avere cura, è punito con la reclusione. Tale pena è inasprita se dal fatto deriva una lesione personale, o la morte e  se il fatto è commesso da un familiare”.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

21 Commenti

  1. Si d’accordo ma dai 14 ai 18 anni non si configura tale reato e pertanto un minore oltre i 14 può essere lasciato da solo?

  2. salve sono un operatore della salute mentale.
    Vorrei sapere se 1) la legge sanziona solo chi è parente di primo grado del minore o inabile o, genericamente, il parente più vicino e se 2) occorre un procedimento particolare perché una persona si possa formalmente definire inabile oppure è sufficiente una certificazione medica, almeno nel breve termine.
    grazie e cordiali saluti

    1. Questa è una risposta automatica.
      La ringraziamo per la Sua richiesta.

      L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi a un pagina qualsiasi del nostro portale https://www.laleggepertutti.it. In calce ad ogni articolo, o subito prima della prima parola, troverà un banner con scritto: “Richiedi una consulenza”. Quindi dovrà effettuare il pagamento attraverso Paypal. Per maggiori informazioni ci telefoni o chieda l’IBAN dello Studio Associato.

      Si tratta di un’operazione molto semplice (euro 28.00 iva compresa o, per le consulenze telefoniche, 50 euro iva compresa) che ci consente così di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

    2. Sanziona chi deve tutelare sul minore. Puo’ essere un genitore, un’insegnante, un’autista di scuolabus

  3. Buonasera, sono separata con un bambino di 5 anni. Da cca. un anno papa non manda più il mantenimento a mio figlio. Ho fatto una denuncia e la pratica e ancora in corso, e chiedendo informazioni in tribunale, mi è stato detto che durerà ancora per un anno. Ho fatto la domando per il gratuito patrocinio per avere un avvocato civilista, e non ho ancora una risposta. Io sono disoccupata da più di due anni, faccio dei lavori santuari però faccio una grande fatica per andare avanti. Settimana scorsa avevo il dubbio che il bambino avrebbe fatto la varicella e mi mettevo il problema: cosa faccio se il bambino non può andare a scuola? Se rinunciavo alle poche ore di lavoro settimanale non avremo avuto i soldi per mangiare, se avrei lasciato il bambino da solo in casa e sarei andata a lavorare rischiavo la denuncia per abbandono dei minori. Premetto che non ho nessuno che mi dia una mano, e al papa non l’interessa nulla. Cosa posso fare per evitare questi situazioni? Perfavore vi chiedo disperatamente un consiglio. Grazie

  4. Gentile signora Marcella,
    provi a recarsi nuovamente presso l’Ordine degli Avvocati della sua città, lì troverà l’elenco degli difensori abilitati ad assisterla col patrocinio a spese dello Stato. Dovrà essere lei a scegliere nell’elenco il suo avvocato e a contattarlo ai recapiti da questo indicati (telefono, mail).
    Semmai potrà farsi consigliare presso l’Ordine nella scelta di un legale che abbia competenze sia civili che penali nell’ambito del diritto di famiglia.
    Quanto ai problemi legati all’assistenza del suo bambino, se non ha né amici né familiari cui fare riferimento, le consiglio di rivolgersi alla sua parrocchia oppure al consultorio familiare più vicino dove potranno aiutarla a cercare delle soluzioni.
    Cordiali saluti

  5. Buongiorno ho 35 anni separato da un anno negli ultimi mesi la mia ex moglie lascia i miei due bimbi a messa da soli specifico che hanno 10 e 6 anni per poi andare a riprenderli finita la messa stessa se riesce altrimenti i bimbi vanno dalla nonna a piedi da soli per strada la nonnna dista circa 600 mt volevo chiedere posso fare un atto per richiedere l’affidamento dei miei pupi grazie

  6. Buonasera Salvatore,
    nell’interesse dei Suoi bambini non ritengo che acuire i rapporti conflittuali con la sua ex, chiedendo l’affidamento dei piccoli, sia la cosa più opportuna.
    Il mio consiglio è, piuttosto,quello di offrire alla mamma la Sua disponibilità a prelevare Lei stesso dalla parrocchia i bambini -dove saranno già accuditi dalla catechista – per accompagnarli dai nonni ed evitare siano esposti al pericolo durante il breve il tragitto.
    Diversamente, qualora intenda perseguire le vie legali può chiedere consulenza sull’argomento con le seguenti modalità:
    in cima all’articolo troverà un banner con scritto: “Richiedi una consulenza”. Quindi dovrà effettuare il pagamento attraverso Paypal. In caso di difficoltà non esiti a telefonarci. Si tratta, in ogni caso, di un’operazione molto semplice (euro 29.00 iva compresa) che ci consente così di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.
    Cordiali saluti

  7. salve mia moglie, tailandese e’ andata in Danimarca un mese e mezzo a lavorare lasciandomi solo con la bambina.
    ora e’ tornata ma ha in programma di andare ancora.
    non le dico i disagi , mi sono dovuto appaggiare a mia madre perché altrimenti non sarei potuto andare al lavoro.
    la bambina ha sofferto molto e inutile dire che le cose con ia moglie non vanno molto bene.
    in caso partisse ancora e iniziassi l iter per la separazione a chi andrebbe la bambina e la casa per cui pago un mutuo?
    ora lei e’ tornata ma posso fare ancora denuncia per abbandono di minore e separazione?con quali conseguenze per la madre?
    la bambina mi verrebbe affidata o sarebbe affidata alla madre?

  8. Salve Luca,
    l’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi. Per ricevere consulenza occorre cliccare sul banner in cima all’articolo con scritto: “Richiedi consulenza su questo argomento” e, di seguito, effettuare il pagamento con le modalità richieste. In caso di difficoltà può telefonarci. Si tratta di un’operazione molto semplice ed economica (euro 29.00 iva compresa )che ci consente così di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.
    Cordiali saluti

  9. vorrei sapere se una persona chattando conosce una ragazza che vive all’estero ,come ad esempio una romena che vorrebbe venire in Italia per conoscere questa persona,ma poi si rileva una che vuole soldi per poter venire . poi se viene fermata in dogana e pretende da questa persona soldi perché ha avuto una multa di 1280000 euro perché portava con se sigarette e grappa,pretende il denaro per la multa e per poi venire qui in Italia. Potrebbe denunciare,tramite la parola di un poliziotto doganale, questa persona per “abbandono di persona”?
    Spero di essere stato abbastanza chiaro.
    Vorrei sapere se si deve preoccupare o no.

  10. Salve dottoressa, anno scorso ho avuto una esperienza giudiziari contro la azienda dove lavoro.Ho fatto riccorso xke dopo lunga assenza al lavoro (causacassa integrazione)il mio datore di lavoro mi ha cambiato il orario di lavoro,dal 2 turni che facevo mi ha spostato su un turno centrale quale mi impediva a prendermi la cura dei miei 2 figli di 9 e 11 anni.facendo turni contrari quelli di mio marito potevamo prendersi cura dei figli(accompagnarli a scuola e etc.)taglio corto,dunque il giudice(tal altro una donna e madre di 3 bambini),ha rilasciato una sentenza,dove ha affermato in parole povere che i miei figli sono abbastanza grandi,anche se non maggiorenni,di arrangiarsi da soli:-) dunque,continuano andare a scuola da soli,stanno a casa da soli finché non torno io,o il mio marito dal lavoro.Lei che ne pensa?

  11. salve mi chiamo Giuseppe, lavoro in un azienda da 12 anni, faccio 40 ore a settimana Lunedi-Venerdì, Sabato e Domenica riposo. Una settimana fa mi hanno chiamato al lavoro Sabato mettendo il giorno di riposo a Giovedì. Ho avvisato l’azienda che di sabato il mio figlio minorenne rimane da solo a casa perché sia io che mia moglie lavoriamo. Come dovrei comportarmi in questa situazione? Grazie in anticipo.

  12. Gent dottoressa, vorrei chiederle se è configurabile nel reato di abbandono di minore anche il caso di un ragazzino di anni 12 il quale si reca allo stadio con amici di stessa età e quindi non accompagnato da genitori o altri adulti. Grazie

  13. Salve, vorrei sapere se si configura come “abbandono di minore” lasciare una ragazzina di 15 anni completamente da sola in quanto orfana di madre e con padre che lavora per l’intera giornata fuori casa. Io che sono la zia paterna e me ne occupo da 8 anni sono stata trasferita altrove dal MIUR.

  14. Salve, sono una madre di bambina di 1 anno e 4 mesi. Vorrei sapere cosa può succedere se la bambina addormentata in macchina io sono uscita a prendere un caffè ma sempre stata in 2 metri dalla macchina. E i carabinieri mi hanno fatto la denuncia. In questa situazione cosa devo fare? Perché hanno visto che sono stata sempre vicino

  15. Buona sera, la legge punisce chiunque lasci (abbandoni a se stesso ) un minore di anni 14.
    Mia figlia di 11 anni ha cominciato la scuola secondaria di primo grado ( scuola media ).
    Mia figlia come gli altri bambini vengono lasciati liberi di uscire da scuola per recarsi a casa da soli.
    La giustificazione dell’istituto é stata “per responsabilizzare i ragazzi”.
    Come si configura questo genere di comportamento nei confronti dell’istituto e dei genitori.
    Cordialmente ringrazio per la vostra risposta.
    Diego

    1. Salve ho una sorella inabile purtroppo contro la mia volontàvive da sola i miei fratelli non vogliano mettere una badante dicono che vanno loro ma non è così saltuariamente mettono una signora ovviamente in nero la mia domanda era se viene un controllo siamo soggetti a denuncia per abbandono di persona inabile in base art 591 come mi posso tutelare la salute e la ringrazio.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI